Moratti infuriato per la sconfitta nel derby: "Non abbiamo gioco"


Il patron dell'Inter, Massimo Moratti, critica duramente la prestazione della sua squadra all'indomani della sconfitta nel Derby della Madonnina, che ha allungato il divario tra i nerazzurri e i rivali cittadini del Milan a sei punti. Queste le dichiarazioni del presidente dei Campioni d'Italia e d'Europa in carica:

E’ stato un brutto derby, molto brutto e noi abbiamo partecipato alla bruttura. Non mi è piaciuto nulla, né l’approccio né quello che c’è stato dopo. L’espulsione di Gattuso ci poteva anche stare, ma non è che devi vincere le partite perché gli altri rimangono uno in meno. Non abbiamo proprio giocato. Così non basta, è difficile andare avanti: anzi, così non si va da nessuna parte.

Le migliori foto di Inter-Milan 0-1
Le migliori foto di Inter-Milan 0-1
Le migliori foto di Inter-Milan 0-1
Le migliori foto di Inter-Milan 0-1
Le migliori foto di Inter-Milan 0-1




Riguardo al problema degli infortuni, Moratti ha poi aggiunto:

Ci sono dei momenti in cui magari non si riesce a uscire da quelli che sono dei problemi relativi agli infortuni o anche ad altre cose. Se si cominciasse a uscire da quel problema lì, che è anche psicologico, forse la squadra potrebbe iniziare a esprimersi meglio. Insomma, si devono mettere sotto tutti, dall'allenatore a tutti, per fare in modo di cominciare a girare, perché la squadra c'è, non è che bisogna aspettare gennaio. La squadra c'è, non è una squadra di 10 anni fa ma di tre mesi fa, e quindi è la stessa squadra che si è espressa sempre molto bene, con ampi margini. Mi hanno sempre detto che era esagerata la rosa dell'Inter, adesso invece non lo è più, ma detto questo, sono comunque a disposizione per capire quello che si può fare, ma ancora prima devo capire se vale la pena.

Il presidente nerazzurro ha comunque escluso che la panchina di Rafa Benitez possa essere in pericolo, mettendo a tacere le voci che davano come probabile un prossimo avvicendamento con uno tra Leonardo e Spalletti. Il tecnico spagnolo dal canto suo ha commentato così il match:

Hanno fatto tanti falli, Gattuso ha fatto tanti falli. Ha fatto tre falli dello stesso tipo e tre falli dello stesso tipo fanno un altro cartellino giallo: 11 contro 10 abbiamo attaccato tutto il tempo ma ci è mancata tranquillità e la scelta dell’ultimo passaggio. Il rigore poi ha cambiato la partita perché avevamo delle idee e non abbiamo potuto realizzarle: volevamo attendere il Milan e ripartire. L’anno scorso Milito ha fatto la differenza, ora non c’è perché ha problemi. Lui e Sneijder non sono al livello dell’anno scorso, ma non era facile esserlo. Trovarsi a -6 non mi pia­ce, ma il campionato è lungo e a gennaio bisogna fare qualcosa e deve arrivare qualche giocatore di qualità: l’anno scorso la squadra è stata spremuta al massimo e siamo sempre al limite.

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: