Ledesma in Nazionale, l'agente: "E' felicissimo" - Abete: "Niente di strano"


Benvenuti nel 2010, dove si fa sempre più fatica a parlare di patria, nazioni e confini ed è sempre più un calderone globalizzato, dove ognuno può dire di essere cittadino del mondo. Se due fratelli che di cognome fanno Boateng giocano l'uno con la nazionale tedesca e l'altro con quella ghanese, non si capisce come possa sorprendere la convocazione per l'Italia di Cristian Ledesma, di fatto un cittadino italiano che milita nel nostro campionato da quasi un decennio. Esattamente come Amauri, l'altro cosiddetto oriundo convocato dal ct Cesare Prandelli tre mesi fa nella sua prima uscita come tecnico azzurro.

Eppure le polemiche, niente di eclatante ma comunque brusii di fondo, non sono mancate quando il mister di Orzinuovi diramando la lista dei giocatori che affronteranno la Romania mercoledì prossimo in terra austriaca, ha inserito il centrocampista della Lazio Ledesma. Già, un argentino, ma con la moglie italiana; Vincenzo D'Ippolito, agente del giocatore, commenta così la notizia: "Ho sentito Cristian, era molto felice e soddisfatto. Questi anni di sacrifici lo hanno portato alla convocazione in Nazionale. Perché l'Italia? Già dall'era Lippi c'erano dei sentori, mentre Maradona lo stava seguendo prima del Mondiale. Cristian si sente italiano, ha la moglie e i figli italiani".


Le foto di Cristian Ledesma
Le foto di Cristian Ledesma
Le foto di Cristian Ledesma
Le foto di Cristian Ledesma
Le foto di Cristian Ledesma


Sempre D'Ippolito sulla questione "stranieri" nelle selezioni nazionali: "Tanti oriundi in Nazionale? Tutte le nazionali in Europa stanno andando verso questa scelta, penso sia il momento storico che sta portando alla convocazione degli oriundi". Sulla stessa lunghezza d'onda il presidente della FIGC Giancarlo Abete: "La convocazione di Ledesma in Nazionale? Il ct Prandelli ha piena libertà, può scegliere tutti i giocatori che hanno titolo ad essere chiamati in Azzurro, e Ledesma rientra in questa lista. E' un cittadino italiano a tutti gli effetti, proprio come Amauri. Inoltre sta facendo un ottimo campionato con la Lazio e, l'amichevole con la Romania, servirà al ct proprio a fare qualche esperimento prima di marzo, mese in cui torneremo a giocare gare ufficiali".

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: