Suarez: 7 giornate di squalifica per il morso, l'Ajax non fa ricorso


Luis Suarez, attaccante uruguaiano dell'Ajax, è stato punito con 7 giornate di squalifica dopo il raptus di follia durante il quale ha morso Otman Bakkal, giocatore del PSV Eindhoven. La decisione è stata comunicata dalla Federazione Olandese all'Ajax, questo dopo che già il club aveva deciso di sospenderlo in campionato per 2 turni. I lancieri hanno comunque deciso di non presentare ricorso per provare ad ottenere una riduzione.

L'Ajax non potrà quindi contare sul suo attaccante più forte e più rappresentativo fino al 4 febbraio del 2011, sicuramente una penalizzazione notevole per un team che è già fuori dalla possibilità di qualificarsi agli ottavi di Champions League e che, proprio nella Eredivisie, è al momento quinto con 6 punti di ritardo dalla capolista PSV.

Le nostre società hanno molto da imparare dal comportamento della squadra di Amsterdam: quando un tuo tesserato sbaglia, compie atti antisportivi e viene colto in flagrante è certamente più saggio non presentare ricorso dando l'idea, anche al giocatore, che certi comportamenti sono deplorevoli e sono repressi anche dalla propria squadra. Ogni riferimento ai recenti casi di Milos Krasic e Samuel Eto'o, e con loro alla Juventus e all'Inter, non è puramente casuale.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: