Irlanda in crisi economica, Trapattoni si riduce lo stipendio


La grave crisi economica che sta colpendo l'Irlanda ha spinto la Federazione locale ad una decisione di logico buonsenso. Il ct della nazionale di calcio Giovanni Trapattoni ed il presidente della Federcalcio John Delaney hanno deciso di ridursi lo stipendio. Lo scrive, nell'edizione in edicola ed in quella online, il giornale 'The Irish Sun', precisando che 'Trap' guadagna un milione ed 800mila euro all'anno, mentre Delaney, che è un dirigente stipendiato come tutti i suoi collaboratori, ne prende 400mila all'anno.

Quanto sarà la riduzione non è stato precisato, ma Delaney ha fatto sapere che si tratterà "di un taglio significativo". La Fai ha appena ridotto lo staff tecnico federale rinunciando alle prestazioni di 12 persone, compreso il direttore tecnico Packie Bonner. A chi è rimasto nei quadri, sarebbe stato chiesto di ridurre l'ingaggio del 5%. "Un paio di settimane fa ho incontrato Giovanni a Milano. Ci siamo seduti, abbiamo parlato e l'argomento è venuto fuori", ha detto Delaney.

"È importante che io lo faccia e mostri la leadership in questo ambito. Lo dico senza nessuna incertezza". Trapattoni, dice Delaney, "chiarirà come vuole dimostrarsi solidale con il pubblico irlandese, con la federazione e con le persone che lavorano per noi". L'ingaggio del c.t. secondo l'Irish Times, per 1 milione di euro è garantito dal magnate Denis O'Brien. Trapattoni dovrebbe rinunciare a una parte del denaro pagato dalla federazione.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: