Brescia: Iachini esonerato, ecco Beretta


Salta la panchina del Brescia. Il presidente Corioni ha deciso di esonerare Giuseppe Iachini, il tecnico subentrato nella scorsa stagione ad Alberto Cavasin e capace di centrare l'immediata promozione in A con il passaggio nei play-off conquistati contro Cittadella e Torino. Le rondinelle, terzultime a pari merito con Lecce e Cesena, in 15 giornate hanno trovato soltanto tre vittorie nonostante il buon gioco espresso sotto la guida del tecnico marchigiano.

L'ultima sconfitta, quella per 3 a 0 in casa del Milan a San Siro, è stata soltanto la classica goccia che fa traboccare il vaso e che ha costretto ad una decisione che il direttore sportivo Gianluca Nani ha definito "molto dolorosa", ma necessaria per cercare di dare una scossa all'ambiente.

Domenica, sciopero permettendo, in panchina dovrebbe già esserci il sostituto di Iachini: Mario Beretta. L'allenatore milanese, reduce da una brevissima esperienza al PAOK di Salonicco, torna ad allenare in Italia. In Grecia la sua avventura era durata appena un mese, prima ancora che la stagione iniziasse il suo contratto era stato sciolto consensualmente per via dei difficili rapporti con i giocatori in rosa. Il suo compito sarà quello di centrare la salvezza, il contratto che lo legherà al Brescia è in definizione in queste ore.

  • shares
  • Mail