Uefa Top 11: tra i candidati due italiani, Bonucci e Cassano


Nelle nove edizioni precedenti non è mai stato eletto nessun giocatore italiano a centrocampo o in attacco: istituito nel 2001, l'Uefa Top 11 è la classifica del migliore undici militante in Europa votato dai visitatori del sito Uefa.com. A parte Alessandro Nesta, Gianluigi Buffon e Paolo Maldini, presenti in più di un'occasione, questo speciale riconoscimento è toccato per una volta anche a Cannavaro e Zambrotta. Poi nulla più. L'anno scorso furono registrati più di 4 milioni di voti, ruolo per ruolo, zona del campo per zona del campo, alla fine fu un trionfo blaugrana, con spruzzatine di merengues, John Terry e Patrice Evra.

I colori azzurri non vanno più di moda, forse in seno al massimo organo calcistico continentale non sono mai stati effettivamente di moda, non conta nulla aver vinto a livello di club (tre Coppe Campioni in un decennio non sono da buttare) e di Nazionale (argento a Euro 2000 e gradino più alto del podio a Germania 2006). Tuttavia se l'anno passato il nostro Paese aveva ottenuto un solo misero candidato, al secolo Giorgio Chiellini, quest'anno è andata un pelino meglio con due nominations: Leonardo Bonucci e Antonio Cassano, il primo inserito tra i difensori centrali, il secondo tra i centrocampisti di sinistra.

Proprio Bonucci tramite il suo sito personale ha voluto dire la sua circa questo prestigioso inserimento accanto a nomi così altisonanti:

"Quanto all'inserimento del mio nome tra i 55 calciatori in lizza per il top 11 Uefa, posso solo dire che per me è un grande onore. Anche se infatti voglio e devo rimanere con i piedi per terra, trovare il mio nome accanto a quello di tanti campioni è la prova che il duro lavoro sta dando importanti frutti... In tal senso sento il bisogno di ringraziare tutti quelli che mi hanno messo in condizione di ottenere tali attestazioni: il mio procuratore Davide Torchia, il mio "motivatore" Alberto Ferrarini, il Bari che mi ha fatto conoscere al calcio che conta, la società Juventus che ha creduto in me, i miei compagni di squadra, lo staff al completo ed i tifosi che non mi hanno mai fatto mancare il loro sostegno. Dal canto mio, cercherò di meritare questo importante riconoscimento, continuando ad impegnarmi al meglio e mettendo sempre il massimo dell'attenzione su ogni pallone".

Le motivazioni degli organizzatori del premio sono:

- Bonucci per le prestazioni nel semi-sconosciuto Bari che gli hanno fatto guadagnare i Mondiali in Sudafrica;
- Cassano per la sua enigmaticità.

Ecco la lista completa, ricordiamo che si può votare liberamente dal sito dell'Uefa:

Portieri: Casillas (Real Madrid), De Gea (Atletico Madrid), Julio Cesar (Inter), Eduardo (Genoa) e Stekelenburg (Ajax).

Difensori centrali: Puyol e Pique (Barcellona), Lucio e Samuel (Inter), David Luiz (Benfica), Bonucci (Juventus), Hangeland (Fulham), Lugano (Fenerbahce), Diawara (Marsiglia) e Douglas (Twente).

Terzino destro: Sergio Ramos (Real Madrid), Maicon (Inter), Lahm (Bayern), Van der Wiel (Ajax) e Ivanovic (Chelsea).

Terzino sinistro: Ashley Cole (Chelsea), Fabio Coentrao (Benfica), Van Bronckhorst (Feyenoord), Riise (Roma) e Michel Bastos (Lione).

Centrocampista centrale: Xavi (Barcellona), Khedira (Real Madrid), Cambiasso (Inter), Van Bommel e Schweinsteiger (Bayern).

Centrocampista destro: Cristiano Ronaldo (Real Madrid), Robben (Bayern), Zanetti (Inter), Dirk Kuyt (Liverpool) e Adam Johnson (Manchester City).

Centrocampista sinistro: Iniesta (Barcellona), Malouda (Chelsea), Cassano (Sampdoria), Di Maria (Real Madrid) e Bale (Tottenham). Trequartista: Fabregas (Arsenal), Sneijder (Inter), Ozil (Real Madrid), Honda (Cska Mosca) e Muller (Bayern).

Attaccanti: David Villa e Messi (Barcellona), Etòo e Diego Milito (Inter), Higuain (Real Madrid), Forlan (Atletico Madrid), Tevez (Manchester City), Luis Suarez (Ajax), Drogba (Chelsea) e Lukaku (Anderlecht)

Cinque gli allenatori scelti: Mourinho, Van Gaal, Del Bosque, Quique Sanchez Flores e Van Marvijk.

  • shares
  • Mail