Diritti Tv: Champions League tutta su Sky, Mediaset protesta


Sky Italia si è aggiudicata i diritti tv in esclusiva per la pay tv (sia satellitare che in digitale terrestre) di tre edizioni della Champions League (2012/2013, 2013/2014 e 2014/2015) tagliando fuori Mediaset Premium. Murdoch punta a rendere la massima competizione calcistica europea un suo cavallo di battaglia al pari dei Mondiali di calcio replicando quello che il concorrente gli riserva quando si tratta di Europa League o di Mondiale per Club.

Al momento, ma per quanto riguarda i diritti in chiaro ci sono ancora degli spiragli da esplorare (compreso un ritorno di fiamma della Rai con un'offerta al ribasso visto la mancanza di pretendenti al momento), chi vorrà vedere la Champions League in televisione a partire dall'edizione 2012/13 dovrà obbligatoriamente sintonizzarsi su Sky.

Sarebbe una mezza rivoluzione per i tanti tifosi abbonati alle pay tv che potevano scegliere fino ad ora indifferentemente Sky o Mediaset Premium con la garanzia di poter vedere tutte le partite stagionali della propria squadra del cuore. Mediaset però non ci sta e preannuncia ricorso all'Autorità Antitrust come già fatto, con parziale soddisfazione al momento, nel caso dei Mondiali di Calcio di Sud Africa 2010.

In questo caso c'è tutto il tempo del mondo per stabilire se davvero la Champions League diventerà un'esclusiva assoluta di Sky Italia o sarà di nuovo equamente divisa con Mediaset Premium.

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: