Mourinho: "Voglio l'Inter campione del mondo, non possiamo fallire"


"Mister oggi guarderà il derby di Catalogna tra Espanyol e Barcellona?", gli chiede un giornalista durante la conferenza stampa della vigilia del match tra Real Madrid e Siviglia. "No, io oggi guarderò il Mondiale per club. Mi metterò la maglia dell'Inter e guarderò la finale, voglio vedere l'Inter campione del mondo, voglio vederla giocare con il logo del titolo sulle maglie durante tutto l'anno". L'Inter avrà, dunque, un tifoso speciale tra qualche ora, perché Mourinho non dimentica la straordinaria stagione appena trascorsa alla guida dei nerazzurri. Contro il Mazembe il portoghese farà un tifo sfrenato e lo lascia intendere da quest'ultima frase:

"Abbiamo giocato 57 partite per arrivare a questa partita - spiega lo "special one" -, non si può fallire, oggi bisogna diventare campioni del mondo". Poi si regala un voto altissimo per il 2010: "E' stata un'annata eccezionale. Mi regalo un bell'11 in pagella. Ho vinto tutto quello che si poteva vincere, cosa volere di più?". Un altro, ultimo, passaggio interessante della conferenza stampa che riguarda il calcio italiano, è il Mourinho pensiero sulla diversa pressione della stampa spagnola e italiana: "Dopo ogni partita vorrei dedicare solo 5 minuti per la stampa e poi poter tornare a casa. Ma non sono stanco, perché io e il club andiamo in un'unica direzione con la stessa filosofia. E' il mio lavoro e non soffro più di tanto la pressione. Ho sofferto più in Italia...".

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: