Lazio - Udinese 3-2: spettacolo all'Olimpico, vittoria in extremis per i biancocelesti

lazio - udinese

La Lazio scende in campo con due obbiettivi: vendicare la sconfitta in extremis di Torino e rimettersi alla caccia del Milan battuto ieri in casa dalla Roma, per una volta i biancocelesti devono ringraziare i cugini anche se Reja alla vigilia aveva detto di sperare in un pareggio. La partita con l'Udinese è bellissima, i padroni di casa vano in vantaggio due volte, con Hernanes e Biava, ma vengono raggiunti in entrambi i casi prima da Sanchez e poi da Denis. L'ultima emozione a due minuti dalla fine del tempo regolamentare, Zapata con un autogol decide l'incontro e regala un'importantissima vittoria ai capitolini.

I padroni di casa impiegano appena novanta secondi per sbloccare il risultato, ci pensa il solito Hernanes, il profeta scarica il suo sinistro preciso e a fil di palo, Handanovic non ci arriva e la palla torna subito al centro. La squadra di Guidolin però reagisce con veemenza e crea una serie di occasioni pericolosissime, la prima la spreca Di Natale, lanciato sul filo del fuorigioco, l'attaccante entra in area ma spara fuori. Poi tocca a Isla, il cileno si incunea in area dopo aver chiuso un triangolo con il connazionale Sanchez, ma non riesce a centrare la porta.

L'occasione più clamorosa per il pareggio la manca però Armero, a pochissimi metri dalla porta mette a lato, Muslera ringrazia. Dopo la sfuriata dei bianconeri si riaffaccia in avanti la Lazio, Handanovic è bravo a parare di piede il diagonale di Zarate, lanciato da Rocchi, poi è fortunato quando, ormai battuto, vede la conclusione di Hernanes stamparsi sulla traversa. La prima frazione di gioco si conclude con un contropiede laziale, gli uomini di Reja, in cinque contro uno, non riescono a raddoppiare, sprecando un'occasione ghiottissima.


Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2



Al rientro in campo si parte subito forte, l'Udinese lascia passare soltanto quattro minuti prima di trovare il pareggio, Di Natale mette in mezzo un cross morbidissimo, la difesa capitoli si addormenta e Sanchez può colpire di testa indisturbato. La gioia dei friulani dura solo quattro minuti, su calcio di punizione Zarate crossa in area, Diaz fa da torre per Biava che gira bene a due passi dalla porta, la Lazio è di nuovo avanti. Guidolin vuole vincere, dentro dunque Denis al posto di Asamoah, l'ex Napoli premia la sua intuizione andando in rete dopo appena un minuto, sontuosa la sua inzuccata all'incrocio dei pali, non esente da colpe Muslera.

La partita resta apertissima, le due squadre offrono spettacolo all'Olimpico. Hernanes cerca la sua doppietta personale, la sua conclusione viene parata da un attento Handanovic. Si capovolge il fronte, l'Udinese parte in contropiede, Zapata potrebbe provare a concludere in porta ma pecca di troppa generosità, o forse paura di sbagliare, rimette in mezzo ma la difesa biancoceleste rimedia. Dopo queste fiammate ci si aspetta che le due squadre possano anche fermarsi, invece l'ultimo acuto è della Lazio, Ledesma batte un angolo dalla sinistra, palla nel mucchio il difensore Zapata anticipa tutti e beffa con un autorete Handanovic.

Inutili i tentativi della squadra di Guidolini, non bastano i cinque minuti di recupero assegnati da Gervasoni. La Lazio vince e si riavvicina al Milan, è seconda a tre punti di distanza da rossoneri, sola in attesa di vedere cosa fanno Juve e Napoli. Una vittoria importante tanto per la classifica quanto per il morale, prima della pausa natalizia, in pochi avrebbero scommesso sulla squadra di Reja a questi livelli appena qualche mese fa. Buona anche la partita dell'Udinese, i bianconeri sono forse stati un po' spreconi ma hanno affrontato l'avversario a testa alta, da questa partita sarebbe potuto uscire qualsiasi risultato.

Il tabellino

LAZIO-UDINESE 3-2 (1-0)

Marcatori: 2′ pt Hernanes (L), 4′st Sanchez (U), 7′st Biava (L), 15′st Denis (U), 43′st Zapata (U) aut.

Lazio: Muslera 5,5; Lichtsteiner 6, Biava 7, Dias 6,5, Diakite’ 5,5; Ledesma 6, Matuzalem 5,5 (45′st Bresciano sv); Mauri 6, Hernanes 7, Zarate 5.5 (25′st Kozak 6,5); Rocchi 6,5 (48′ st Gonzalez sv). A disp.: Berni, Stendardo, Scaloni, Foggia. All.: Reja.

Udinese: Handanovic 6.5; Benatia 5,5, Zapata 4,5, Coda 6; Isla 5,5 (45′st Corradi sv), Pinzi 6, Inler 6, Asamoah 5,5 (14′st Denis 6,5), Armero 5 (32′ st Domizzi 5,5); Di Natale 6,5, Sanchez 7,5. A disp.: Belardi, Pasquale, Badu, Floro Flores. All.: Guidolin.

Arbitro: Gervasoni di Mantova

Note: Ammoniti Inler (U), Coda (U), Matuzalem (L), Benatia (U)

Le foto di Lazio - Udinese 3-2


Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2
Le foto di Lazio - Udinese 3-2

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: