Cassano al Milan: domani la firma, rossonero fino al 2014

Antonio Cassano, qui ritratto da bambino accanto all'allora milanista Roby Baggio, è un giocatore del Milan: il talento di Bari Vecchia è bloccato all'estero causa maltempo, ma il suo procuratore Giuseppe Bozzo ha lavorato per lui che dovrà semplicemente apporre una firma a un contratto pronto della durata di tre anni e mezzo. Cena risolutiva tra il suddetto agente, Galliani e Braida, con la definizione dei dettagli per il passaggio dell'ormai ex numero 99 della Sampdoria alla corte di Massimiliano Allegri, con uno stipendio da 2,8 milioni all'anno (200mila euro in meno rispetto al precedente ingaggio).

I cinque milioni che spettano al Real per il passaggio del giocatore dai blucerchiati al Milan verranno versati con tutta probabilità dalla società di Via Turati, mentre il contratto verrà depositato in Lega già il prossimo 3 gennaio, primo giorno utile per rendere ufficiali le transazioni che avverranno nella finestra di mercato del prossimo mese. C'è di più, perché a Cassano è stato dato il via libera a raggiungere la truppa milanista già dal prossimo 27 dicembre quando il Diavolo si trasferirà a Dubai per una mini-preparazione in vista della ripresa del campionato, impegno a Cagliari il 6 gennaio.

Difficile pronosticare l'impatto di Cassano con la casacca rossonera: il gruppo è rodato, i senatori non mancano e nel reparto offensivo grande è la concorrenza. Certo, il suo arrivo impreziosisce il livello tecnico della squadra, ma per forza di cose se il Milan vorrà seriamente puntare sul suo talento allora Ronaldinho, che già aveva poco spazio, sarà costretto (a patto che voglia giocare) a fare le valigie e scegliere nuovi lidi. In ogni modo i presupposti non sono malaccio, ma ci sarà subito da chiarire una cosa: non gioca dal 23 ottobre e il suo stato di forma lascia a desiderare, compreso qualche chilo di troppo, urge dimagrimento.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: