Zenga: "Ma quale esonero, non mi pagano da mesi"


Walter Zenga smentisce categoricamente di essere stato esonerato dall'Al Nassr. Il tecnico italiano, ufficialmente cacciato dal suo club un paio di giorni fa (la notizia era stata interpretata come possibile viatico per l'Uomo Ragno verso la panchina dell'Inter), ha fatto sapere di aver lasciato lui il club per le vacanze di Natale. Il problema, semmai, è un altro: lui e i suoi collaboratori non percepivano stipendio da oltre 6 mesi.

Nel campionato Saudita non sono di moda le penalizzazioni per stipendi non pagati e Zenga è stato costretto a mandare una lettera per chiedere che la società rispetti i patti. L'allenatore è convinto di essere ancora in carica visto che non gli è stato comunicato alcun esonero e, piuttosto, appare preoccupato dalla mancata risposta alla lettera sulla questione ingaggio:


Sono sei mesi che il club non paga, né me né i miei assistenti. Venti giorni fa ho mandato una lettera al club per il rispetto dei patti e delle scadenze, ho mandato una lettera alla Federazione saudita, al club e alla Fifa per tutelare la mia persona e gli interessi dei miei assistenti, che non hanno ricevuto nessun pagamento in vista anche di Natale. Nessuno mi ha comunicato niente né via fax né in altro modo, ma sono io ad aspettare una risposta.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: