Inter: è fatta per Ranocchia, Leonardo prova a convincere Kakà


Dopo l'ufficializzazione di Leonardo come sostituto di Rafa Benitez, l'Inter cerca di piazzare i primi colpi per tornare competitiva in campionato e colmare il cospicuo svantaggio accumulato in questa prima fase del campionato nei confronti di rivali del Milan. Si lavora soprattutto sulla difesa e sull'attacco, i reparti più falcidiati dai numerosissimi infortuni che hanno decimato la rosa dei nerazzurri in questi ultimi mesi. Per il reparto arretrato è stato trovato qualche ora fa l'accordo con il Genoa per il ventiduenne Andrea Ranocchia, del quale i milanesi detenevano già il 50% del cartellino.

Il giocatore, che può vantare trentatrè presenze e quattro reti nella massima serie, andrà a rimpazzare l'infortunato Walter Samuel e si aggregherà immediatamente al gruppo senza aspettare il 2 gennaio, prima data utile per depositare il suo contratto in Lega, visto l'ok arrivato dal patron dei liguri Enrico Preziosi che ha dichiarato a proposito della cessione: "Mi dispiace lasciare andare un calciatore così, ma queste scelte bisogna farle. Possiamo dire che abbiamo trovato un accordo con reciproca soddisfazione. Ranocchia è un ragazzo intelligente e in gamba. Con orgoglio posso vantarmi di averlo scoperto."

Per quanto riguarda il reparto offensivo si fa invece il nome di un altro ventiduenne, il funanbolo cileno dell'Udinese, Alexis Sanchez, per il quale il club friulano avrebbe chiesto in cambio Biabiany più una contropartita economica. Il sogno proibito del nuovo allenatore nerazzurro e di Moratti resta però quello di portare ad Appiano Gentile un altro illustre ex milanista: il fantasista brasiliano già Pallone d'Oro Kakà.

Sul giocatore, mai ambientatosi a Madrid anche a causa dei numerosi problemi fisici e per il momento messo ai margini anche dall'attuale allenatore delle Merengues, José Mourinho, che gli preferisce Ozil, starebbe facendo opera di convincimento proprio il nuovo tecnico dei neo Campioni del Mondo, ma la trattativa non sembra semplicissima. Sul fronte delle partenze probabile invece l'addio di Mancini, Suazo e Rivas.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: