Altri due punti di penalizzazione per il Bologna

La commissione disciplinare della Federcalcio, presieduta dall’avvocato Artico, ha inflitto oggi ulteriori due punti di penalizzazione al Bologna, dopo la sanzione di un punto già inflitta al club emiliano lo scorso 2 dicembre per mancato versamento dell’IRPEF per le mensilità di maggio e giugno 2010. In questo caso la pena è stata comminata a causa


La commissione disciplinare della Federcalcio, presieduta dall’avvocato Artico, ha inflitto oggi ulteriori due punti di penalizzazione al Bologna, dopo la sanzione di un punto già inflitta al club emiliano lo scorso 2 dicembre per mancato versamento dell’IRPEF per le mensilità di maggio e giugno 2010. In questo caso la pena è stata comminata a causa del ritardo nel pagamento degli stipendi e dei contributi dei calciatori nel trimestre luglio-settembre 2010, quando i felsinei erano ancora di proprietà di Sergio Porcedda.

Sempre per questo motivo lo stesso ex presidente rossoblù e l’amministratore delegato Silvino Marras, sono stati condannati rispettivamente a sei mesi e a due mesi e venti giorni di inibizione. Marras è stato intanto messo alla porta dal club insieme al direttore amministrativo Ricci. Gli uomini di Malesani scendono dunque a quota ventidue punti, quattro in più del Lecce, attualmente terz’ultimo della graduatoria, vanificando parzialmente l’ottimo lavoro fatto nelle ultime giornate che era riuscito a portarli ad una distanza di sicurezza dalla zona retrocessione.