Premier League: Blackpool multato per troppo turn over

La FA ha inflitto una multa di 25 mila sterline al Blackpool per aver abusato del turn over nella partita dello scorso 10 novembre contro l’Aston Villa. La squadra allenata da Ian Holloway era reduce da un pareggio per 2-2 contro l’Everton, tre giorni dopo al Villa Park il manager ha praticamente schierato una squadra


La FA ha inflitto una multa di 25 mila sterline al Blackpool per aver abusato del turn over nella partita dello scorso 10 novembre contro l’Aston Villa. La squadra allenata da Ian Holloway era reduce da un pareggio per 2-2 contro l’Everton, tre giorni dopo al Villa Park il manager ha praticamente schierato una squadra di riserve cambiando ben 10 pedine rispetto alla partita precedente. I Tangerines mandati in campo riuscirono comunque a onorare l’impegno, alla fine furono sconfitti per 3-2 con un gol allo scadere di James Collins.

La sanzione pecuniaria è stata comminata poiché il club, non facendo giocare l’undici migliore, avrebbe infranto due articoli del regolamento: il B13 che obbliga le società “comportarsi verso gli altri Club e la Lega con la massima buona fede” e l’E20 che invece impone di “schierare in campo in ogni gara una squadra in piena forza”. Adesso la società ha due settimane di tempo per decidere se presentare ricorso o meno, l’impressione è che lo faranno, anche ricordando quello Ian Holloway dichiarò quando il caso era stato sollevato: “Sono l’allenatore e decido io chi far giocare. Mi dimetterei in caso di sanzione”.

È chiaro quindi che la multa non è stata digerita per niente, vedremo i risultati dell’esito dell’atteso ricorso. Intanto giova ricordare che c’è un precedente risalente allo scorso campionato, ad essere punito in quel caso era stato il Wolverhampton, colpevole di aver schierato una squadra poco competitiva contro il Manchester United per preservare i titolari in vista dello scontro salvezza contro il Burnley.