Zamparini infuriato: “Il rigore su Pazzini non c’era”

In vista del match di domani sera contro la Juventus, che rappesenta uno snodo decisivo nella stagione di entrambe la squadre, il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, accende una dura polemiche nei confronti dell’Inter, accusata di aver beneficiato di un rigore inesistente nella sfida vinta domenica in rimonta contro i suoi: “Mi auguro che l’arbitraggio


In vista del match di domani sera contro la Juventus, che rappesenta uno snodo decisivo nella stagione di entrambe la squadre, il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, accende una dura polemiche nei confronti dell’Inter, accusata di aver beneficiato di un rigore inesistente nella sfida vinta domenica in rimonta contro i suoi: “Mi auguro che l’arbitraggio sia buono e che non condizioni il risultato come è avvenuto con l’Inter. Il rigore di Pazzini era da prova televisiva era chiaramente una simulazione che, se vista bene e non attraverso un rapporto mediatico che non va bene, era da prova tv. Insomma, se l’avesse fatta un giocatore del Palermo avrebbero detto che era da prova tv.”

Sembra iniziare a traballare anche la panchina di Delio Rossi: il vulcanico patron rosanero, non nuovo a clamorosi colpi di testa per quanto riguarda gli allenatori, ha infatti criticato l’operato del tecnico, in particolare per quanto riguarda gli automatismi difensivi della squadra: “Non sono arrabbiato, gli dico quello che penso, non gli devo consigliare niente perchè lui sa già cosa fare. Io è dall’inizio del campionato che dico che la fase difensiva del Palermo è una frana dal punto di vista tattico. L’esempio è la posizione tenuta dai nostri giocatori sul calcio di punizione sul quale Pazzini domenica ha fatto il 2-2. È una cosa patetica.”