Oggi sorteggio Uefa a Nyon per Livorno, Palermo e Parma

Oggi a mezzogiorno a Nyon Parma, Palermo e Livorno conosceranno la composizione del gironcino da cinque squadre valido come secondo turno della Coppa Uefa. Il meccanismo della competizione, infatti, è rimasto invariato rispetto alla scorsa stagione e alle quaranta qualificate dopo il primo turno vengono garantite quattro ulteriori partite (due in casa e due in trasferta con partite di sola andata e un turno di riposo) per qualificare le 24 squadre che, insieme alle otto terze classificate dei gironi di Champions League, daranno vita ai sedicesimi di finale e così via secondo il classico tabellone tennistico fino alla finale di Hampden Park (Glasgow) del 16 maggio 2007.
Le quaranta formazioni superstiti (tra cui sette già vincitrici: Siviglia, Ajax, Tottenham, Bayer Leverkusen, Eintracht, Feyenoord e appunto Parma) sono state divise in cinque fasce secondo il coefficiente Uefa e quindi ogni girone sarà composto da una squadra per ciascuna fascia. La squadra italiana messa meglio è proprio il Parma che ha il quarto punteggio assoluto ed è quindi certo di evitare le altre squadre di prima fascia: Siviglia, Newcastle, Panathinaikos, Ajax, Bayer Leverkusen, Feyenoord e Auxerre. Una di queste, invece, toccherà per forza a Palermo e Livorno, rispettivamente in terza e quarta fascia.

Tuttavia non mancano i pericoli per le squadre italiane anche tra le squadre con coefficienti più bassi: Bruges, Sparta Praga, Glasgow Rangers, Celta Vigo, Paris St. Germain e Lens in seconda fascia; Beşiktaş, Espanyol e Partizan Belgrado in terza fascia; Fenerbahçe, Austria Vienna, Osasuna, Blackburn in quarta e addirittura Tottenham Hotspur e Eintracht Francoforte in quinta fascia. Insomma, un sorteggio che può risultare molto favorevole o addirittura proibitivo a seconda dei capricci dell’urna e dei vincoli del regolamento che, tra l’altro, non prevede la possibilità che squadre dello stesso Paese finiscano nello stesso gruppo.

Considerando che le prime tre classificate vengono promosse, si può comunque ipotizzare un avanzamento di massa delle nostre tre superstiti, dal momento che in genere con due vittorie si è praticamente certi di andare avanti. Ultimato il sorteggio, il computer provvederà a stilare il calendario delle gare, tenendo conto delle esigenze dei club e della disponibilità degli stadi, soprattutto in Nord Europa dove a dicembre è impossibile giocare. Infatti, le date previste per i cinque incontri sono il 19 ottobre, il 2 novembre, il 23 novembre, il 29 e il 30 novembre, il 13 e il 14 dicembre.

Foto © Getty Images via www.uefa.com

  • shares
  • Mail