La Fifa grazia l'Ucraina, si giocherà l'ottavo tra Roma e Shakhtar


FIFA e UEFA hanno deliberato ieri in merito alla questione che vedeva a rischio la futura partecipazione dei club e delle nazionali della Federazione ucraina alle competizioni internazionali, a causa delle pesanti ingerenze politiche messe in atto dal governo dell'ex repubblica sovietica sullo stesso organismo sportivo del paese. Dati gli ultimi sviluppi della situazione, si è deciso infatti di non sospendere per il momento la FFU, vigilando però "fino alla certezza che la situazione del calcio ucraino non sia completamente stabilizzata".

Salvo dunque l'ottavo di finale in programma il 16 febbraio e l'8 marzo prossimi tra i campioni d'Ucraina dello Shakhtar Donetsk e la Roma, che in caso di sanzioni avrebbe potuto beneficiare del passaggio del turno a tavolino. Per il momento ancora incerta invece la situazione relativa all'organizzazione del prossimo Europeo, in coabitazione tra Ucraina e Polonia, per il quale FIFA e UEFA vogliono la garanzia che l'attuale direttivo federale del paese resti in carica fino alla naturale scadenza del mandato, fissata per l'autunno 2012.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: