Moratti d’accordo con Braschi: “Sudditanza? No, solo errori”

Anche il presidente dell’Inter, Massimo Moratti, interviene sulla vicenda degli errori arbitrali, che hanno favorito i suoi e i “cugini” del Milan nei match disputati tra sabato e domenica contro Cagliari e Chievo. Il patron nerazzurro, intervistato questa mattina davanti alla sede della società Saras taglia infatti corto sulle polemiche relative a una possibile “sudditanza


Anche il presidente dell’Inter, Massimo Moratti, interviene sulla vicenda degli errori arbitrali, che hanno favorito i suoi e i “cugini” del Milan nei match disputati tra sabato e domenica contro Cagliari e Chievo. Il patron nerazzurro, intervistato questa mattina davanti alla sede della società Saras taglia infatti corto sulle polemiche relative a una possibile “sudditanza psicologica” nei confronti delle grandi: “Involontariamente mi sembra ci sia stata una forma di par condicio. Sudditanza psicologica degli arbitri nei confronti delle grandi? Non credo, sono stati due errori, capita.”

Questo invece il suo commento sulle possibilità di rimonta della sua squadra nei confronti dei rivali del cittadini, attualmente avanti di cinque punti in classifica rispetto agli uomini di Leonardo: “Il Milan ha fatto la sua partita, ce ne sono ancora tante da giocare, sempre meno ma ancora tante. Ultimamente abbiamo quasi sempre vinto e, quindi, va molto bene nel gioco ogni tanto si può essere un pò stanchi ma la partita non era facile. L’importante era vincere. Forse dopo il gol la squadra è diventata un pò prudente ma forse era anche una forma di buonsenso.”