Video – Gufo mascotte muore dopo un calcio del giocatore

E’ successo durante un match di campionato colombiano tra Deportivo Pereira e FC Junior. Moreno, calciatore del Deportivo, ha scalciato con inaudita violenza il gufo portafortuna dell’Fc Junior provocandone la morte. Il volatile era entrato inavvertitamente in campo e prima di subire il colpo mortale è stato colpito involontariamente da una pallonata. Luis Moreno ora

di antonio

E’ successo durante un match di campionato colombiano tra Deportivo Pereira e FC Junior. Moreno, calciatore del Deportivo, ha scalciato con inaudita violenza il gufo portafortuna dell’Fc Junior provocandone la morte. Il volatile era entrato inavvertitamente in campo e prima di subire il colpo mortale è stato colpito involontariamente da una pallonata.

Luis Moreno ora rischia sanzioni che vanno dalla multa a 45 giorni di carcere. Il gufo è morto nella clinica veterinaria dove era ricoverato, a quanto pare a causa di una miopatia da cattura. Ieri, intanto, Moreno si è recato in visita allo zoo di Pereira e si è intrattenuto a lungo nella zona che ospita i rapaci. Il difensore ha presentato di nuovo le sue scuse e si è impegnato a presentarsi presso il giardino zoologico una volta al mese per prestare lavoro volontario in attività di tipo ambientale.

I tifosi locali hanno reagito al brutto gesto chiamandolo «assassino». E ieri, la poliza ha fatto visita al giocatore in albergo per notificargli l’apertura del procedimento. Moreno si era immediatamente scusato: «Il mio non voleva essere un gesto violento. L’ho fatto solo per vedere se poteva volare. Spero che la tifoseria del Barranquilla mi perdoni», ha detto