Qualificazioni Euro 2008: conferme e sorprese!


Sabato è stata serata di calcio internazionale con quasi tutte le nazionali europee impegnate per le qualificazioni agli Europei di Austria e Svizzera del 2008. Qualche sorpresa, qualche rivincita, qualche conferma: ecco nel dettaglio e girone per girone come sono andate le cose.
Nel Gruppo A, l'unico girone con 8 squade, la deludente Serbia dei mondiale pare aver trovato la quadratura del cerchio e non solo vince contro il Belgio (1-0 col gol del gigante Zigic) ma mantiene anche la vetta con 7 punti. Alle sue spalle la Finlandia che non va oltre un misero pareggio in terra armena, 0-0, e poi via via tutte le altre: il Portogallo che dopo il pareggio all'esordio riesce finalmente a vincere (3-0 all'Azerbaijan con doppietta di C.Ronaldo), il Belgio appunto, e la Polonia, vittoriosa in terra kazaka.

Il Gruppo B, quello dell'Italia, ha una nuova padrona e questa si chiama Scozia che vince contro la Francia e fa sognare i suoi tifosi: decide nella ripresa un gol di Caldwell. Ne approfittano così Italia e Lituania che si avvicinano ai transalpini grazie alle vittorie rispettivamente contro Ucraina (Oddo e Toni) e FarOer (Skerla nel finale).
Nel terzo raggruppamento ben tre capoliste con 6 punti e cioè la Norvegia, sconfitta per 1-0 dai campioni in carica della Grecia (Katsouranis), gli stessi ellenici e infine la Turchia che vince non senza difficoltà a Budapest col gol di Sanli. Pareggio per 2-2 tra Moldova e Bosnia.

Il Gruppo D ha visto i clamorosi tonfi di due formazioni britanniche ossia il Galles sconfitto in casa per 5-1 dalla Slovacchia e l'Irlanda che ha capitolato a Cipro per 5-2: entrambe le formazioni sono ultime a quota 0 punti, insieme a San Marino vittima della solita goleada a Praga dove la Rep.Ceca ha vinto 7-0 (doppiette di Baros e Koller) e s'è portata in testa alla classifica con 9 punti, seguita dalla Germania (a riposo) e proprio dai cugini slovacchi a 6.
Nel Gruppo E non riesce la terza vittoria all'Inghilterra che viene inchiodata sullo 0-0 sul suolo inglese da una coriacea Macedonia; vengono così raggiunti al primo posto, a quota 7 punti, da Israele che acciuffa il pareggio nel finale a Mosca contro la Russia. La Croazia si sbarazza con un implacabile 7-0 di Andorra e sale al secondo insieme alla suddetta Macedonia.

Il Gruppo F ha un padrone: è la Svezia che batte la Spagna nel big-match con le reti di Elmander e Allback e conquista la vetta solitaria con 9 punti. Gli iberici, già sconfitti a Belfast, iniziano a tremare perché con soli 3 punti in 3 gare sono molto dietro in classifica; prima di loro Irlanda del Nord e Danimarca, 0-0 tra loro, insieme appaiate in seconda posizione. Prima vittoria della Lettonia che dilaga e con un perentorio 4-0 regola l'Islanda, raggiungendo le furie rosse.
Infine il raggruppamento G dove le prime della classe si chiamano Olanda e Romania: gli orange non riescono a vinere in Bulgaria e si accontentano dell'1-1 (Petrov e Van Persie), mentre i rumeni vincono per 3-1 contro la Bielorussia (a segno anche Mutu). Primi 3 punti per la Slovenia che non stecca la seconda e vince 2-0 contro il Lussemburgo.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: