Mediaset Premium non vuole i diritti di Dahlia


Mediaset Premium non è interessata ad inserire nella sua offerta le 8 squadre lasciate senza copertura televisiva sul digitale terrestre dopo il fallimento di Dahlia Tv. Lo ha dichiarato Pier Silvio Berlusconi in persona a margine della presentazione del bilancio di Mediaset. Si apre uno scenario per il quale i tifosi delle cosiddette squadre "minori" saranno costretti ad abbonarsi a Sky per seguire le partite delle loro squadre del cuore.

Le 8 squadre appartenenti al circuito in liquidazione e il Mux sul quale era posizionato non ci interessano. Per quanto riguarda la serie B stiamo ragionando: non è nei nostri piani ma stiamo riflettendo se la mancanza totale dal digitale terrestre non possa creare svantaggi all’intera piattaforma. In quel caso potremmo pensarci.

Prima che la Lega Serie A decidesse di togliere dal mercato per le rimanenti partite i diritti tv ritornati in suo possesso dopo l'oscuramento di Dahlia c'erano state diverse tensioni attorno all'argomento. Sky aveva preannunciato un ricorso contro l'eventuale assegnazione a Mediaset Premium che si sarebbe ritrovata con una copertura totale del campionato per una cifra del 40% inferiore rispetto a quella pagata dalla pay tv satellitare e l'Antitrust aveva ammonito che una trattativa privata era ammissibile solo per gli ultimi mesi di questa stagione, ma non poteva comprendere anche l'intera stagione 2011/12 che era stata acquistata a suo tempo da Dahlia.

  • shares
  • Mail