Adriano è praticamente del Corinthians, ma i tifosi non lo vogliono

Adriano al Corinthians: manca l’ufficialità ma pare che arriverà lunedì o martedì; d’altra parte a poco serve se lui stesso parla già da calciatore del Timão. Intervistato telefonicamente dal quotidiano brasiliano Folha, l’ex Imperatore ha subito messo le cose in chiaro: “Sono venuto al Corinthians per far gol e non per creare polemiche. Il problema


Adriano al Corinthians: manca l’ufficialità ma pare che arriverà lunedì o martedì; d’altra parte a poco serve se lui stesso parla già da calciatore del Timão. Intervistato telefonicamente dal quotidiano brasiliano Folha, l’ex Imperatore ha subito messo le cose in chiaro: “Sono venuto al Corinthians per far gol e non per creare polemiche. Il problema alla spalla c’è ancora e mi servirà un mese e mezzo per essere al top. Mi hanno cercato 3-4 squadre, ma Ronaldo mi ha parlato del suo amore per il club e dell’affetto che i tifosi hanno verso di lui, mi ha convinto ad entrare in questa famiglia e io adesso voglio entrare nel cuore della “torcida” come ha fatto lui“.

Risolto il contratto con la Roma a inizio marzo, Adriano è stata una scommessa persa per il club capitolino. Di certo non è rimasto nei cuori dei supporters giallorossi (8 presenze totali, zero gol), chissà se riuscirà, come lui si augura, ad entrare in quello dei tifosi del club paulista. L’inizio, in ogni modo, non è dei migliori se è vero che un gruppo organizzato chiamato Camisa 12 ha affisso davanti al centro sportivo dove si allenano i bianconeri un esplicativo striscione: “Adriano, non ti vogliamo qui. Il Corinthians non è una clinica di disintossicazione“. Comunque sia il dado è tratto: Adriano ha firmato fino al dicembre del 2012. In fondo l’anno scorso al Flamengo, con 34 centri in 50 partite, il suo lo ha fatto…

I Video di Calcioblog