Galliani si prepara per il derby: “Importante ma non decisivo”

L’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, cerca di dissimulare la preoccupazione dei rossoneri in vista del decisivo derby di campionato del 2 aprile prossimo, nel quale i “cugini” dell’Inter avranno la possibilità di scavalcare gli uomini di Allegri, coronando così una rincorsa durata alcuni mesi. Il dirigente dell’attuale capolista si dice infatti convinto della possibilità


L’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, cerca di dissimulare la preoccupazione dei rossoneri in vista del decisivo derby di campionato del 2 aprile prossimo, nel quale i “cugini” dell’Inter avranno la possibilità di scavalcare gli uomini di Allegri, coronando così una rincorsa durata alcuni mesi. Il dirigente dell’attuale capolista si dice infatti convinto della possibilità dei suoi di conquistare il titolo anche nel caso in cui la stracittadina dovesse arridere ai rivali:

“Questo derby è molto importante ma non decisivo, perchè dopo mancheranno ancora sette partite con ventuno punti in palio. Chi lo vince avrà un vantaggio: sarà un vantaggio molto importante se vinceremo noi, un po’ meno se lo farà l’Inter, perchè salirebbe solo a più uno. E poi ci sono anche Napoli e Udinese. È un campionato che si risolverà sul filo di lana.”

Per quanto riguarda gli uomini a disposizione di Allegri, ancora in dubbio Pato e Pirlo, che nell’ultimo allenamento hanno lavorato a parte. Quasi certamente in campo invece Boateng: nonostante il giocatore di origini ghanesi sia volato ieri a Londra per una visita medica lampo, avrebbe infatti deciso in accordo con il suo allenatore di stringere i denti per il match di sabato sera. Sarà della partita anche l’ex Seedorf, mentre per Cassano si prospetta una partenza dalla panchina.

I Video di Calcioblog