Juve, dopo le estati a Pinzolo si torna a casa: nel 2011 c’è Bardonecchia

Dopo cinque anni la Juve abbandona la Val Rendena per i suoi ritiri estivi e torna in Piemonte: salutata Pinzolo (che dal prossimo luglio ospiterà le sgambate pre-campionato dell’Inter), immersa ormai nei ricordi più nostalgici la pavesina Salice Terme, ecco che i bianconeri tornano in Piemonte, come auspicato qualche mese fa dalla Regione stessa. Sarà


Dopo cinque anni la Juve abbandona la Val Rendena per i suoi ritiri estivi e torna in Piemonte: salutata Pinzolo (che dal prossimo luglio ospiterà le sgambate pre-campionato dell’Inter), immersa ormai nei ricordi più nostalgici la pavesina Salice Terme, ecco che i bianconeri tornano in Piemonte, come auspicato qualche mese fa dalla Regione stessa. Sarà Bardonecchia, comune di poco più di tremila abitanti al confine con la Francia (non per niente è il comune più a ovest d’Italia), ad ospitare la Vecchia Signora all’avvio della stagione 2011/12.

C’è da lavorare a Bardonecchia, ma la città è comunque abituata allo sport e agli eventi: rinomata stazione sciistica, è ben collegata sia alla vicina Francia (traforo del Frejus) che a Torino (autostrada e tratte ferroviarie), situata nel centro di una soleggiata conca nella suggestiva Val di Susa. Battute dunque Sestriere, scelta da Lippi per preparare i Mondiali sudafricani (ma giudicata troppo “alta” dalla Juve), e Sauze d’Oulx, entrambe comunque in Piemonte. E si tratterà di un bel giro d’affari per tutte le parti in causa.

Bardonecchia investirà grazie ai contributi della Regione Piemonte ben 1,5 milioni di euro (c’è da rimettere a nuovo il centro sportivo che sarà in erba sintetica, e non solo) ma il sacrificio verrà ripagato dagli introiti di un turismo che, già nutrito anche nelle calde stagioni, di sicuro subirà una impennata di presenze. E la Juve, di conseguenza, ricaverà un bel gruzzoletto, se è vero che l’anno scorso riuscì a guadagnare più di 4 milioni dalle tre settimane di Pinzolo. Unico dubbio, le date: dipende dalle Coppe Europee, l’anno scorso si iniziò il 3 luglio.

Infine un paio di curiosità: come detto Bardonecchia non sarà presa alla sprovvista, nonostante ci sia da lavorare; ospitò infatti le gare di snowboard nelle Olimpiadi del 2006 di Torino ed è quindi fornita di un villaggio olimpico. Non solo, nel 2009 proprio a Bardonecchia la Juve organizzò un incontro tra le trentotto squadre giovanili del progetto Juventus National Academy. Infine nella cittadina piemontese nel 1984 arrivò la sedicesima tappa del Giro d’Italia, vinta dal danese Dag Erik Pedersen.