Ammazza che De Rossi!

L’Italia vince in Georgia una partita fondamentale, esprimendo oltretutto un buon gioco.
Buona personalità messa in mostra dalla formazione azzurra, ma soprattutto ieri sera si è visto un grandissimo Daniele De Rossi.
Erano anni che non trovavamo un centrocampista così completo, bravo in fase di interdizione, bravissimo in fase di costruzione e con una grande propensione realizzativa.
Ieri sera Daniele De Rossi ha fatto il Pirlo.
Donadoni li ha fatti giocare sulla stessa linea e i due hanno fatto girar palla in modo eccelso, non dando mai un punto di riferimento al centrocampo georgiano.
Il milanista ha disputato una gara discreta, ma non ha impressionato più di tanto e così le redini del centrocampo le ha prese il romanista.
Il difetto principale del buon De Rossi è forse la sua irruenza e a tratti la sua follia (vedi gomitata nella gara contro gli Usa), ma questi sono difetti che si correggono con gli anni.
Gol a parte il giallorosso ha dato prova di essere in grado di occupare ruoli diversi e di poter sostiture Pirlo davanti alla difesa qualora il rossonero dovesse essere indisponibile.
I complimenti vanno fatti per la gara di ieri anche a Roberto Donadoni, in grado di indovinare sia la mossa Di Natale dal primo minuto che il cambio Mauri-Pirlo, risultato poi decisivo.
Ora per il commissario tecnico occorrerà dare continuità alle due gare disputate in questi cinque gironi.
La strada imboccata sembra essere quella giusta e soprattutto questo gruppo, punzecchiato nell’orgoglio, ha dimostrato di aver ancora voglia di nazionale.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: