Il Napoli farà ricorso contro la squalifica di Cavani

L’avvocato del Napoli, Mattia Grassani, non ci sta e in un’intervista rilasciata questa mattina a una trasmissione radiofonica annuncia che la società partenopea farà ricorso contro la squalifica di tre giornate inflitte al bomber azzurro Edinson Cavani, dopo le frasi irriguardose rivolte al direttore di gara nel corso della sfida persa dai campani contro il


L’avvocato del Napoli, Mattia Grassani, non ci sta e in un’intervista rilasciata questa mattina a una trasmissione radiofonica annuncia che la società partenopea farà ricorso contro la squalifica di tre giornate inflitte al bomber azzurro Edinson Cavani, dopo le frasi irriguardose rivolte al direttore di gara nel corso della sfida persa dai campani contro il Lecce. Queste le parole del legale sulla vicenda:

“Si è chiarito il discorso della frase pronunciata da Cavani all’arbitro. Gli ha detto ‘Bravo, bravo, non vedevi l’ora’. E poi gli ha dato tre pacche sulla palla. La società, adesso, sta valutando l’ipotesi di presentare il ricorso. Secondo me, ci sono i margini per ottenere una riduzione. E’ una frase ironica, ma non certo irriguardosa. Possiamo ottenere lo sconto di una giornata, per il resto non mi piace alimentare false speranze. Ora pensiamo a lavorare, ci giocheremo anche l’azzeramento della squalifica, ma vedremo cosa succederà. I tempi? La prima giornata di stop non si tocca perché gli è stata comminata per la somma di ammonizioni, quindi presenteremo il ricorso in modo che possa essere discusso tra giovedì e venerdì della prossima settimana.”

I Video di Calcioblog