Milan, consigli per la serata

Stasera il Milan rompe un tabù: il ritiro pre partita non sarà più un obbligo per i calciatori. Lo ha deciso Carlo Ancelotti e i calciatori, per bocca di capitan Maldini, hanno subito appoggiato entusiasti la scelta.
In Europa questa eccezione è la regola, specie in Inghilterra dove un meravigliato Maccarone, nei primi tempi della sua esperienza con il Middlesbrough, ricordava stupefatto come si presentasse regolarmente al campo un paio d' ore prima della partita. Vedremo se il nostro calcio intriso di ipocrisie e avvelenato di polemiche riuscirà ad assorbire questa novità, specie in caso di insuccesso il giorno dopo.
Cosa potrebbero fare i giocatori rossoneri sabato sera, tenendo presente che non sarebbe conveniente, almeno per le prime volte, farsi vedere tranquillamente in giro per ristoranti e locali della Milano da bere? Diamogli qualche consiglio suvvia. Già vedo il mister rivedersi con nostalgia le videocassette dei gol di Shevchenko e dell' amico Crespo. Oppure Gilardino che fa impazzire la fidanzata perchè la costringe a mettersi davanti alla porta di casa mentre lui cerca di fare gol almeno in quella situazione. Oppure Seedorf che sfila davanti allo specchio di casa provando pose ed espressioni del viso per la prossima campagna pubblicitaria di intimo. Oppure Costacurta, Favalli, Cafu, Maldini e Serginho che si ritrovano insieme per scoprire se la Finanziaria prevede cambiamenti sul tema delle pensioni. Oppure Gattuso che per correre di più quando( e se... ) arriverà Ronaldinho si allena per tutta la notte salendo e scendendo gli scalini di casa, facendo imbestialire la moglie che lo marca a zona nel letto. Oppure Inzaghi che inviterà l' amico scapolone Vieri per ricordare e chissà rinverdire i vecchi tempi. Perchè soprattutto dormire ognuno a casa sua mica significa dormire soli...

  • shares
  • Mail