Calderon: “Mourinho è come Hitler”

L’ex presidente del Real Madrid attacca durante l’attuale dirigenza e l’attuale allenatore dei blancos


Anche senza rilasciare alcuna dichiarazioni da diverso tempo a questa parte, Mourinho è riuscito comunque a far parlare di sé. Il “merito” è dell’ex presidente del Real Madrid Ramon Calderon che in un’intervista all’emittente radiofonica spagnola ‘Ona FM’ ha duramente attaccato l’allenatore portoghese. Non è la prima volta che Calderon esprime pareri negativi sull’attuale tecnico delle merengues o sulle scelte dirigenziali di Florentino Perez, ma questa volta c’è andato davvero giù molto pesante:

“Ha dichiarato guerra a tutti, sia in Portogallo che in Inghilterra e in Italia. Anche Hitler fu acclamato da molte persone ma dietro le sue parole c’era più sfrontatezza che buon senso. Lo stile di Mourinho non è quello del Real Madrid. Bisogna ricordare che anche Hitler fu acclamato da molte persone ma dopo la presa del potere le cose andarono peggio: aveva creato un forte legame ma parlava solo per se stesso e dietro le sue parole c’era più sfrontatezza che buon senso”.

Sebbene il paragone con Hitler sia del tutto fuori luogo visto che il calcio, fino a prova contraria, è ancora uno sport, l’obiettivo di Calderon era quello di puntare il dito contro Florentino Perez, accusato nella stessa intervista di aver “dato un’immagine patetica al Real“, per aver accontentato Mourinho mandando via il direttore generale Jorge Valdano e nominando come direttore sportivo Zinedine Zidane. Secondo Calderon la nomina di Zidane è servita semplicemente a mettere maggiori poteri nelle mani di Mourinho eliminandogli contestualmente il “problema” Valdano che nel corso dell’ultimo anno ha avuto diversi contrasti con l’allenatore lusitano che, spesse volte, l’ha anche accusato pubblicamente di non fare gli interessi del club.