Scandalo Calcioscommesse: Chi è Marco Paoloni?

Marco Paoloni, portiere del benevento coinvolto nello scandalo calcioscommesse
Marco Paoloni, un nome sconosciuto ai più qualche ora fa, è l'uomo chiave dell'inchiesta sul nuovo scandalo del calcioscommesse arrestato dalla squadra mobile questa mattina. Paoloni è il portiere del Benevento, squadra di Lega Pro, ed era l'estremo difensore della Cremonese fino al gennaio scorso. La sua cessione alla squadra campana avviene dopo l'episodio che dà il via a tutta l'inchiesta: Cremonese - Paganese 2-0 del 14 Novembre 2010. In quell'occasione Paoloni somministra ad alcuni compagni il Lormetazepam, un farmaco ansiolitico usato comunemente per indurre sonnolenza. Lo scopo è quello di far perdere la partita alla sua squadra, obiettivo fallito nonostante il "doping al contrario" nei confronti dei colleghi.

Dopo la partita i giocatori sono stranamente spossati, uno di questi, Carlo Gervasoni tornando a casa ha un misterioso incidente stradale. Dettagli surreale Gervasoni è proprio il difensore che a gennaio passerà al Piacenza ed è indicato dagli inquirenti come corresponsabile della combine nella gara contro l'Atalanta, partita nella quale causa un rigore con un intervento goffo. Da vittima a carnefice? Ad ogni modo i dirigenti della Cremonese si insospettiscono e presentano un esposto in Procura che sarà il primo atto dell'inchiesta. Proprio la natura del reato consente di avviare una serie di intercettazioni telefoniche (non previste per la "semplice" truffa sportiva) mentre Paoloni passa al Benevento già additato da molti nell'ambiente per alcune "strane" prestazioni quando si ritrova a difendere la porta della sua squadra. Tanto per fare un esempio sono assolutamente clamorose, a limiti dell'assurdo, le sue topiche in un Cremonese - Spezia 2-2 del 14 ottobre 2010 che potete vedere in questo video.

Il ragazzo, originario di Civitavecchia e nato il 21 febbraio 1984, era un portiere molto promettente. Cresciuto nelle giovanili della Roma passa al Teramo. Per Paoloni è il momento di gloria: nel 2003 partecipa agli Europei U19 con l'Italia di Paolo Berrettini che vince il torneo. Rimane nella squadra abruzzese per altre tre stagioni, con una breve parentesi in prestito alla Ternana, e non riesce a sfondare. Nel 2007 gioca con l'Ascoli, solo 9 presenze, prima di accasarsi alla Cremonese. Secondo le intercettazioni Paoloni fornisce all'organizzazione le dritte sulle partite da giocare, da lui arriverebbe una dritta su Benevento - Pisa che non va in porto (Over 3.5 a fronte di un misero 1-0 finale). Nella stessa giornata Beppe Signori gioca 150 mila euro sull'over di Inter - Lecce 1-0 prendendo un "bagno" storico. C'è nervosismo fra gli scommettitori e Paoloni finisce nel mirino: "Poi veramente la gente ti viene a sparare..ti faccio vedere io che fine fai… vengo io a casa tua… i soldi a me velocemente…i 13mila euro se no stasera sono a casa tua…vai dove ca..o..devi andare ..dagli usurai…vatti ad ammazzare ma portami i 13mila euro".

Le giocate che non vanno in porto causano, secondo gli inquirenti, "una sorta di caccia all’uomo nei confronti di Paoloni, che si ritiene essere il responsabile di quanto accaduto. Nell’ambito del tentativo di ottenere da Paoloni l’equivalente di quanto perso al gioco Bellavista, Erodiani e Giannoni (il gruppo dei bolognesi) nel medesimo contesto gli ingiungono di pagare quanto dovuto". Chissà che cosa ne pensano i 387 utenti che su Facebook fanno parte del Marco Paoloni Fans Club.

Insomma, il quadro che ne viene fuori è surreale, a tratti farsesco.

Le imprese di Marco Paoloni in Cremonese - Spezia 2-2

  • shares
  • Mail