Video Coppa Libertadores 2011: il Santos di Neymar e Ganso è campione, mega rissa nel finale

Il Santos batte 2-1 il Penarol e si aggiudica la Coppa Libertadores 2011, la terza della sua storia. Alla fine della partita si scatena una rissa in campo tra i giocatori.

Il Santos si è laureato campione di Sud America battendo gli uruguayani del Penarol per 2-1, la squadra di Pelé torna al trionfo dopo un’attesa durata 48 anni, la sfida d’andata era terminata 0-0. Sulle tribune era ovviamente presente anche “O Rey” che ha festeggiato con i giocatori l’incredibile e tanto atteso risultato. Lo spettacolo è stato rovinato però dall’enorme rissa che si è scatenata subito dopo il fischio finale dell’arbitro, sul terreno di gioco sono riusciti a entrare anche alcuni tifosi che hanno contribuito a rendere l’atmosfera ancora più tesa, un epilogo che rappresenta un pessimo spot per il calcio.

Le reti tutte nel secondo tempo, a portare in vantaggio il Santos ci pensa Neymar che beffa il portiere del Penarol con una conclusione secca e precisa indirizzata al primo palo. Il raddoppio arriva a poco più di venti minuti dalla fine e porta la firma di Danilo. A dieci minuti dal fischio finale e con le tribune già in festa si riaccendono le speranze degli Uruguayani grazie all’autogol di Durval. Il risultato però si assesta sul 2-1 e consegna al Santos la terza Libertadores della sua storia. Dopo il fischio dell’arbitro, come detto, si scatena una rissa che vede per protagonisti un po’ tutti i giocatori e qualche tifoso, il parapiglia viene sedato a fatica dopo l’intervento della polizia. Dopo il salto il video dei violenti scontri.

Ultime notizie su Copa Libertadores

Tutto su Copa Libertadores →