Video - Russia, ancora razzismo contro Roberto Carlos: lascia il campo

E' successo di nuovo: Roberto Carlos, stella brasiliana attualmente in forza ai russi dell'Anzhi Makhachkala, è finito di nuovo sotto i riflettori della cronaca, suo malgrado. Così come successo tre mesi fa a San Pietroburgo (quando un tifoso dagli spalti fece come per dargli una banana), anche ieri sul campo del Krylja Sovetov, a Samara, un supporter della squadra di casa ha lanciato una banana tra i piedi del terzino, che questa volta non ci ha pensato su due volte e ha abbandonato, amareggiato, il terreno di gioco (tra l'altro consolato dai compagni e dallo staff tecnico del ricco club russo).

Nel marzo scorso l'ex laterale, tra le altre, di Inter e Real Madrid, l'aveva presa più alla leggera: "Nei 37 anni della mia vita ne ho viste di tutti i colori, non posso certo sorprendermi per una banana. Voleva insultarmi con un gesto di questo genere? Non ci è riuscito, al massimo gli peserà sulla coscienza". Ieri, con la squadra in vantaggio di 3 reti e con la partita agli sgoccioli, ha invece deciso di fare un plateale, quanto si spera significativo, gesto; lui stesso ha così commentato l'episodio: "A tre minuti dalla fine della partita mi hanno lanciato una banana, spero che queste persone non possano più andare allo stadio. Sono rimasto sorpreso perchè non sapevo cosa fare".

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: