Galliani su Hamsik: “0% di possibilità che venga al Milan”

Adriano Galliani chiude la porta ad un possibile arrivo di Marek Hamsik al Milan

di antonio


Aurelio De Laurentiis, nel pomeriggio, non aveva escluso una cessione di Marek Hamsik di fronte ad un’offerta irrinunciabile. L’intervista rilasciata al quotidiano ceco Pravda ha suscitato molte reazioni sia da parte dei tifosi partenopei che dei dirigenti delle due squadre. Il presidente del Napoli si era lasciato ad un attacco a Raiola, agente dai rapporti molto “amichevoli” con il Milan:

“Se arrivasse una proposta indecente, di quelle irri­nunciabili che ti lasciano senza fiato, allora la ascolteremo. Nel calcio tutto è possibile e tutto è discutibi­le, nessuno è incedibile. Le dichiarazioni di Hamsik sono state tradotte con astuzia e sensazionalismo per fare un assist a qualcuno, stimolandolo così a muoversi dopo aver affermato di non poterlo fare. Questo qualcuno, agevolato dai procu­ratori, fa in modo che sia il ragazzo a venire allo scoperto. Forse l’avvento di Raiola nella gestio­ne di Hamsik non fa gli interessi del ragazzo, ma dell’agente”.

Galliani, qualche ora fa al termine della riunione fiume alla Lega di serie A a Milano, ha smentito categoricamente l’interesse per lo slovacco: “Fabregas? Va in un’altra squadra. Hamsik? Zero possibilità che venga da noi. Kakà? Zero. Ganso a gennaio? Zero. Danilo? Vedremo. Comunque il Milan è una squadra completa“.

Il dirigente rossonero ha poi commentato l’intricata situazione dei diritti televisivi (parole riprese dal Corriere dello Sport):

“La riunione? Peggio di così non poteva andare. Non si riesce a risolvere praticamente nulla. Non ci sono accordi. È una situazione difficile per il calcio italiano. Ogni proposta viene bocciata e non si sa quando sarà la prossima assemblea. Il problema insormontabile è quello della definizione del sostenitore, circa 200 milioni in ballo. C’è chi vede nell’Auditel l’unico criterio per questa definizione, ma l’Auditel è un’indagine di ascolto televisivo, non un sostenitore. Tutto è bloccato e questo ci impedisce di parlare di politiche sportive. Dobbiamo trovare un accordo, ci siamo appena separati dalla B, non si può fare la Lega della Lega. Se qualcuno bloccherà il mercato con le piccole? Ognuno fa quello che ritiene giusto”.

Ultime notizie su Calciomercato Milan

Tutto su Calciomercato Milan →