La Juve torna a casa


Dopo il lungo road trip in giro per l'Italia gli uomini di Deschamps tornano finalmente a giocare tra le mura amiche dello stadio Olimpico. Le tre trasferte sui campi di Piacenza, Treviso e Trieste si sono concluse con tre vittorie, anche se si è osservata una leggera flessione verso il basso nel rendimento.

La partita contro il Frosinone quindi è l'occasione giusta per ritornare a prendere confidenza con il gol, il solo Zanetti con due reti ha regalato gli ultimi sei punti, e soprattutto per celebrare l'attesissimo centro numero 200 di Del Piero.

Per quanto riguarda la situazione infortuni c'è da registrare lo stop di Giannichedda che non sarà a disposizione dell'allenatore per un piccolo problema al ginocchio, mentre si registra il miglioramento di Tudor e Piccolo anche se non sono ancora arruolabili.

E' di ieri la notizia delle sentenze dell'arbitrato, la Juventus si ritrova con 10 punti in classifica, questo potrebbe causare un calo di concentrazione. In settimana Deschamps aveva dovuto rimproverare i suoi ragazzi colpevoli di essere poco impegnati durante l'allenamento. Per l'allenatore non c'è niente di strano, può capitare che ogni tanto l'atteggiamento non sia quello giusto ed è normale che lui intervenga in questo senso. Il pericolo è quello di incontrare difficoltà più grandi del previsto come è successo nelle ultime due partite, dove si è rischiato anche di lasciare qualche punto per strada.

Prevedibilmente oggi ci sarà un po' di turn over visto che mercoledì si recupera la partita contro il Brescia. Purtroppo le circostanze non hanno permesso, ad oggi, di ruotare tanto in difesa a causa dei molti infortuni, oggi potrebbe comunque essere il momento del ritorno in campo di Le Grottaglie che molto bene aveva fatto in precampionato.

A centrocampo e in attacco qualcosa cambierà, forse vedremo in campo Bojinov e Marchionni. L'unico a non rischiare il posto è Nedved che non giocando con la nazionale ha molto tempo per recuperare ed è apparso in ottima forma.

Si è parlato anche dell'avversario di turno, di quel Frosinone che a detta di Deschamps può essere un avversario ostico, anche perchè soprattutto in trasferta si è dimostrato molto valido. A detta dell'allenatore i ciociari hanno un buon reparto offensivo e un ottimo centrocampo che ha in Anaclerio il suo cervello, un giocatore capace di impostare bene il gioco.

Se la Juventus dovesse vincere oggi si porterebbe a quota 13 e considerato che ha da recuperare una partita si può dire che la classifica inizia a diventare molto più interessante, l'unico pericolo a questo punto può essere costituito solo dalla Juventus stessa, vedremo come gestiranno questa nuova realtà i bianconeri.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: