Inter, vittoria al cardiopalma!

Dopo il 4-3 di stasera al Milan tutti dovranno riconoscere che quel triangolino tricolore è sul petto della squadra più forte. Se poi la prestazione del derby, come quella di Firenze e di Roma, sarà ripetuta anche altre volte quest' anno, certamente i tifosi nerazzurri il prossimo giugno ne avranno uno da festeggiare davvero.
E' stato un derby intenso e spettacolare, che l' Inter, finchè è rimasta in parità numerica, ha dominato tecnicamente e tatticamente. Intendiamoci, l' espulsione di Materazzi è giusta a norma di regolamento, ma sono soprattutto gli infortuni di Ibrahimovic e Vieira ad aver dato fiato alle speranze di rimonta dei rossoneri.
L' unico errore di Roberto Mancini, per il resto perfetto nell' aver indovinato sia la giusta combinazione del centrocampo sia nell' aver insistito sulla coppia titolare Crespo - Ibrahimovic, è stato quello di aver ritardato l' inserimento di Samuel al posto dello svedese. La difesa del Milan, fino a ieri la migliore della serie A, è naufragata ancora una volta nelle situazioni a gioco fermo, a cui ha aggiunto un errore di posizione nell' occasione della volata di Stankovic poi finalizzata alla grande da Ibra che nei primi due minuti di una ripresa non deve accadere. Le sofferenze finali, con Julio Cesar prima splendido protagonista e poi sciagurato nel gol di Kakà, con Oliveira a pochi centimetri dalla rete del possibile 4 a 4, sono evidentemente un compagno di viaggio di cui non si riesce a fare a meno.
Dicono che dopo aver vinto così si gode ancora di più. E' vero, ma prima si è rischiato l' infarto. Scene di ordinaria amministrazione se in campo c'è la pazza ma affascinante Inter.

  • shares
  • Mail
40 commenti Aggiorna
Ordina: