Lite in diretta Mancini-Padovan

Non si amano e già si sapeva. Sabato sera si è avuta l'ennesima dimostrazione e l' hanno visto tutti. Cosa è successo?
Per chi non lo sapesse stiamo parlando del vivace scambio di battute tra il direttore di Tuttosport Giancarlo Padovan e l' allenatore dell' Inter Roberto Mancini in diretta su Rai Due dopo il derby. Il mister era in collegamento da San Siro per le interviste post partita e si è visto chiedere dal giornalista che cosa gli fosse piaciuto della prestazione.
Alla fredda risposta che gli fosse piaciuto tutto, Padovan,visibilmente scocciato dalla vittoria nerazzurra, ha insistito, obiettando che comunque avevano preso 3 gol. Mancini, a sua volta indispettito, lo ha provocato, ribaltando la domanda al suo avversario e facendo riferimento al fatto che anche lui avesse il patentino di allenatore ( allena a Torino nella serie A femminile). Fine del primo round, Mancini se ne va e a questo punto Padovan ha campo libero per attaccarlo personalmente e per sottolinearne anche il rendimento incerto in Champions. Sembra che finisca tutto lì, ma Mancini, informato non si sa da chi, ritorna in onda e gli dà del maleducato per avergli fatto quelle accuse quando se ne era già andato. Il tempo per il direttore di restituirgli la carineria ( "se si vuole fare i furbi si fa come Mancini e non si risponde alle domande, lei è un maleducato" ) e due minuti di gelo in studio davanti a uno scambio così vivace di battute.
Tuttosport da tempo si è schierato apertamente dalla parte della Juventus per una precisa scelta editoriale e di marketing, diventando di fatto l' organo ufficiale della società bianconera, snobbando spesso anche l' altra squadra cittadina il Torino e attaccando duramente e smaccatamente l' Inter, e Mancini in particolare, in tutta la vicenda di Calciopoli. Il mister, notoriamente con un caratterino tutt' altro che semplice, ne ha preso atto e rifiuta sistematicamente di parlare con i suoi giornalisti, i quali tra l' altro possono frequentare la Pinetina ma non possono realizzare una intervista singolamente con i giocatori.
Una vicenda paradigmatica dello stato della stampa in Italia che fa capire a tutti il perchè le vendite dei quotidiani siano in irreversibile calo.

  • shares
  • Mail
45 commenti Aggiorna
Ordina: