Javier Pastore parla parigino, ma la stampa francese si chiede: vale tutti quei soldi?

Javier Pastore, ufficiosamente al Paris Saint Germain, rilascia le prime dichiarazioni da giocatore dei parigini; in Francia tuttavia stampa e tifosi si chiedono se effettivamente vale i 42 milioni spesi


Nonostante sia praticamente cosa fatta, Javier Pastore non è ancora un giocatore del Paris Saint Germain; manca la firma, mancano le visite mediche, mancano i dettagli. Per l’ormai ex fantasista del Palermo sono quisquilie e così affida al sito della sua agenzia di procuratori le prime parole da nuovo giocatore del club parigino:

“Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. Si può dire ufficialmente che sarò un giocatore del Paris Saint Germain, anche se devo ancora fare le visite mediche e risolvere i dettagli. Il Psg mi ha illustrato il progetto sportivo e mi è piaciuto molto. Sono molto contento e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. I miei obiettivi per questa stagione? Vincere il campionato col Psg e la coppa. In particolare darò il mio meglio in ogni partita. Mi rende immensamente felice il fatto che abbiano puntato su di me”.

Certo, il passato non si dimentica:

“Ho tanti bei ricordi di Palermo e del Palermo. Voglio ringraziare i miei compagni, i dirigenti e soprattutto i tifosi. Sono felice ma nello stesso tempo ho un grande dolore nel cuore. A Palermo mi hanno dato tanto amore e mi hanno insegnato molto. Colgo l’occasione per ringraziarli, vorrei poterli abbracciare tutti. Come non posso dimenticare Talleres e Huracan. Chiedo scusa ai miei compagni di squadra per tutte le volte che ho sbagliato. L’Italia è e sarà sempre la mia seconda casa. Sono profondamente grato a tutti. Non ho mai vissuto niente di simile, mi dispiace solo di non essere stato in grado di dare di più al Palermo. Ora voglio solo iniziare ad allenarmi duramente per essere pronto e in grado di giocare al più presto. Farò del mio meglio”.

Il giocatore non si discute, dalla sua ha l’età e una classe sopraffina, eppure i dubbi che sorgono in seno a L’Equipe, forse il più importante quotidiano transalpino, non sono poi così infondati: “Parigi paga il potenziale. Leonardo voleva un centrale offensivo tecnico, giovane, capace di far sollevare uno stadio: ma Pastore vale 42 milioni? Nessun grande club italiano si è allineato alla somma proposta dai proprietari qatarioti del Psg. I prossimi mesi diranno chi aveva ragione” si legge in prima pagina sul quotidiano.

Di certo rimane un colpo di mercato tra i più eclatanti di questa estate.