Stasera Italia – Spagna a Bari: dubbio trequartista per Prandelli

In vista dell’amichevole Italia – Spagna, questa sera alle 20 e 45 in diretta su Rai Uno da Bari, Prandelli ha un solo dubbio: chi giocherà da trequartista tra Aquilani e Montolivo?


Il San Nicola di Bari sarà verosimilmente gremito: ieri sera il botteghino dell’impianto pugliese aveva già staccato 43.000 tagliandi, niente male per un amichevole alle porte di Ferragosto. Certo, la gara è di quelle succulenti: i campioni d’Europa e del Mondo della Spagna contro l’Italia di Cesare Prandelli, un ct che quando si tratta di fare scelte di cuore e non, meramente, tattiche sa essere genoroso. Già, perché Antonio Cassano, figlio di Bari, partirà da titolare di fronte alla sua gente, con accanto Giuseppe Rossi; resta da decidere chi sarà il direttore d’orchestra alle loro spalle, dacché il ct di Orzinuovi non ha ancora deciso:

“Il centrocampo sarà costituito da Thiago Motta, De Rossi e Pirlo; l’unico dubbio è tra Montolivo e Aquilani (dipenderà dalla forma di Thiago Motta), davanti Rossi e Cassano. Così, con Cassano al fianco di Rossi, non daremo riferimenti agli avversari, rispetto a come avremmo fatto con una punta centrale come Pazzini, considerando poi che non abbiamo esterni, ma che invece vogliamo sfruttare gli inserimenti centrali dei centrocampisti. Antonio sa che questa è una partita importante, davanti alla sua gente, in questo momento”.

Il pacchetto arretrato è invece cosa fatta: Maggio e Criscito a stantuffare sulle corsie, Chiellini a Ranocchia invece saranno le guardie personali di un SuperGigi Buffon gasatissimo dalla sfida contro le Furie Rosse e, più in particolare, contro il collega Iker Casillas. Della Spagna non può che avere grande rispetto Cesare Prandelli:

“Loro giocano da molto tempo insieme. Noi stiamo cercando di arrivare al loro livello sul piano dell’affiatamento e degli automatismi. Il rischio di prendere una batosta? Quando giochi con i campioni del mondo c’è sempre, ma noi crediamo di poter fare una buona gara, con coraggio e personalità. Ricopiare il modello spagnolo, tipo quello del Barcellona, è impossibile. E’ questione di cultura sportiva, da noi conta sempre il risultato. Ma vogliamo fare risultati attraverso il bel gioco”.

Appuntamente alle 20 e 45 di questa sera, diretta tv su Rai Uno (esordirà Claudio Ranieri in veste di commentatore tecnico).

Ultime notizie su Amichevoli

Tutto su Amichevoli →