Moratti replica a Della Valle: “Non ho niente da dirgli”

Arriva, tramite un comunicato ufficiale pubblicato sul sito dell’Inter, la replica del presidente nerazzurro, Massimo Moratti, alla dura invettiva lanciata da Diego Della Valle, che ieri lo aveva accusato di nascondersi dietro alla memoria di Giacinto Facchetti non assumendosi le proprie responsabilità sulla vicenda Calciopoli. Questo il testo: “È difficile comprendere il senso delle ripetute


Arriva, tramite un comunicato ufficiale pubblicato sul sito dell’Inter, la replica del presidente nerazzurro, Massimo Moratti, alla dura invettiva lanciata da Diego Della Valle, che ieri lo aveva accusato di nascondersi dietro alla memoria di Giacinto Facchetti non assumendosi le proprie responsabilità sulla vicenda Calciopoli. Questo il testo:

“È difficile comprendere il senso delle ripetute richieste d’incontro che il signor Diego Della Valle, azionista di riferimento di ACF Fiorentina, avanza la questione non è un fatto privato, da decidere facendo quattro chiacchiere intorno a un tavolo. È questione già decisa dagli organi istituzionalmente competenti e proprio il doveroso rispetto degli ambiti istituzionali consiglia a tutti di attenersi a quelle decisioni, come si conviene in un Paese civile, che non sostituisce chiacchiere fra privati ai giudizi delle Autorità preposte”.

La nota prosegue poi:

“Né l’Inter né il sottoscritto hanno intenzione di modificare questo atteggiamento, che non è dettato dal timore di alcunché, ma dalla sempre ribadita serena fiducia nel sistema delle istituzioni, tanto di quelle sportive quanto dell’Autorità Giudiziaria. Ogni diverso luogo di confronto non soltanto sarebbe del tutto non appropriato, ma addirittura irriguardoso rispetto ai giudizi già pronunciati e a quelli che dovranno esserlo. Tali continue richieste altro non fanno che cercar di tener aperta, esasperandola inutilmente, una questione che ha già trovato conclusiva risposta proprio nelle sentenze che sembrano non piacere al signor Della Valle, ovviamente sensibile anche a quelle future. A tali decisioni, proprie degli organi istituzionali, l’Inter e il sottoscritto intendono attenersi, confidando che ciò valga a por fine a richieste che appaiono strumentali e alle quali non verrà dato ulteriore seguito”.


Sull’argomento interviene poi anche il d.s. juventino, Beppe Marotta, che ai microfoni di Sky Sport ha dichiarato: “La Juve ha intrapreso tutte le iniziative per difendere i propri diritti. Il presidente Agnelli ha esplecitato la posizione della società, che intende continuare a tutelarsi in tutte le sedi”.

Ultime notizie su Calciopoli

Tutto su Calciopoli →