Recuperi di B: bene Juve, Triestina e Frosinone

Pomeriggio di Ognissanti che ha visto scendere in campo ben 6 compagini di Serie B per recuperare le tre partite della sesta giornata che non si giocarono per gli impegni delle nazionali. Nel pomeriggio al Matusa di Frosinone i ciociari hanno dimostrato che quanto di buono fatto all’Olimpico di Torino non era un fuoco di

Pomeriggio di Ognissanti che ha visto scendere in campo ben 6 compagini di Serie B per recuperare le tre partite della sesta giornata che non si giocarono per gli impegni delle nazionali. Nel pomeriggio al Matusa di Frosinone i ciociari hanno dimostrato che quanto di buono fatto all’Olimpico di Torino non era un fuoco di paglia, piegando il Lecce di Zeman con una rimonta che avrà fatto piacere ai tanti tifosi presenti. In vantaggio con Valdes, i salentini sono stati prima raggiunti da Lodi, quindi sorpassati con Margiotta: prima vittoria in casa per la squadra di Iaconi che con questi tre punti sale a quota 11, raggiungendo proprio i giallorossi.

Nel tardo pomeriggio poi si sono giocate le altre due partite. Juve-Brescia, assistita sugli spalti anche da Pessotto, è stata un partita dai due volti: nella prima frazione match molto piacevole con una Juve in gran forma e in vantaggio di due reti grazie a una doppietta di Del Piero; primo gol su punizione e secondo su tiro-cross deviato dalla mano di Colombo. Nella ripresa invece i ritmi si sono fatti più blandi con i padroni di casa impegnati a gestire il risultato e il Brescia di Somma pericoloso in un paio di occasioni. Da segnalare gli acciacchi per Marchionni, Kovac e Boumsong, tutti e tre usciti anzitempo dal terreno di gioco.

La Juventus scavalca il Cesena e con 16 punti si insedia in terza posizione. Proprio i romagnoli hanno infatti perso nel finale contro una Triestina sempre più formato trasferta (9 punti in 5 partite per gli alabardati lontani dalla Giulia e imbattibilità mantenuti). Per i biancorossi di Agostinelli prezioso successo firmato da Testini che, sfruttando un errore di Ficagna, ha siglato il gol vittoria a porta praticamente sguarnita.