Il Bari caccia Masiello per aver lanciato un piatto e ferito il giovane Crescenzi

Bari, uno scherzo di cattivo gusto per poco non diventa tragedia: Crescenzi finisce in ospedale con una ferita suturata con 40 punti, Masiello viene cacciato.


Scintille tra compagni di squadra a Bari. Il protrarsi di uno scherzo di cattivo gusto organizzato da Masiello e Caputo ai danni del portiere ceco Zednek Zlamal ha avuto gravi conseguenze. Tra Masiello e Zlamal è scoppiata una lite ed il difensore napoletano ha pensato bene di lanciare un piatto di insalata addosso al compagno di squadra. Nel tentativo di proteggere il viso del portiere, il giovane difensore scuola Roma, Alessandro Crescenzi, ha fatto da scudo con un braccio riportando una profonda ferita che è stata suturata con 40 punti. Il fatto risale a domenica scorsa quando i giocatori del Bari erano in ritiro in attesa di giocare la gara di Coppa Italia contro l’Avellino, vinta in seguito 4-0.

Oggi l’amministratore unico del Bari, Claudio Garzelli, ha convocato una conferenza stampa eh ha comunicato che la società ha deciso di deferire il giocatore al Collegio Arbitrale:

“Domenica c’è stato un lancio di un piatto da parte di Salvatore Masiello. Un gesto molto grave e per questo abbiamo deferito il giocatore al Collegio Arbitrale allegando una memoria. A quali sanzioni potrebbe andare incontro? Dalla decurtazione dello stipendio fino alla risoluzione del contratto. Ho sentito il giocatore e lo incontrerò nei prossimi giorni, lo conosco da tempo. E’ dispiaciuto, scosso, ma c’è una responsabilità grave. Ha un carattere particolare, va spesso sopra le righe come atteggiamenti e indisciplina. La gravità del fatto costringe la società ad intervenire. Il nostro progetto, costruito su giovani e valori, ci impone di tutelare l’integrità del gruppo. E’ stato un episodio nato per motivi futili, per scherzi vari. Crescenzi si è messo in mezzo tra Masiello e Zlamal, riportando una ferita. Spetterà al Collegio Arbitrale decidere come sanzionare il gesto violento del campano”.

Adesso spetterà al Collegio Arbitrale decidere che tipo di sanzione applicare al giocatore, ma anche se non dovesse risolvere il suo contratto la sua avventura con il Bari è da ritenersi in ogni caso conclusa. La società barese ha già infatti acquistato Agostino Garofalo dal Siena per sostituire in rosa Salvatore Masiello.