Calciomercato Juventus: Ufficiale Ziegler in prestito al Fenerbahce, Amauri invece vuole restare


Lo strano rumors di mercato si è trasformato in realtà. Quando verso la fine di agosto è iniziata a circolare la notizia che Antonio Conte aveva definitivamente bocciato Reto Ziegler ancor prima dell'inizio del campionato poche persone ci avevano creduto, fino a quando la conferma non è arrivata dallo stesso giocatore che in un primo momento non voleva trasferirsi in Turchia. Adesso invece è arrivata l'ufficialità; la Juventus ha ceduto in prestito Reto Ziegler al Fenerbahce. Ai bianconeri andranno 600 mila euro ed al giocatore 2 milioni di euro netti l'anno.

Le gerarchie di Conte sono chiare al punto che ha preferito reintegrare in rosa Fabio Grosso per fare da riserva a Paolo De Ceglie piuttosto che tenere con sé lo svizzero. Anche se Ziegler era arrivato a Torino su segnalazione di Del Neri, in pochi avrebbero pensato che Conte lo reputasse così tanto inadeguato da non volerlo neanche prendere in considerazione come riserva. La Juve sta dunque sfruttando al meglio questo "mercato supplementare" che durerà fino al 5 settembre quando anche in Turchia sarà impossibile tesserare nuovi giocatori.

I bianconeri a questo punto vorrebbero piazzare un altro calciatore in Süper Lig. Si tratta naturalmente di Amauri che ha fatto imbestialire Beppe Marotta per aver rifiutato tutte le destinazioni propostegli, mascherandosi dietro la volontà di restare alla Juve per convincere lo staff tecnico a dargli una nuova opportunità. Nonostante sia rimasto a Torino, il giocatore è ancora fuori rosa e si allena in orari diversi da quelli dei compagni e chissà che in questo clima di tensione, da qui al 5 settembre, non ci possa ripensare. Il suo procuratore Giampiero Pocetta continua a difendere il suo assistito che oggi avrebbe rifiutato, secondo il Corriere dello Sport, una nuova offerta del Trabzonspor:

«Se fosse stata una mera questione di soldi, Amauri sarebbe già partito. Lui la sua scelta l'ha fatta mercoledì decidendo di restare in bianconero e ora non è corretto esercitare su di lui tutta questa pressione. Chiedo che venga tutelata la sua immagine di professionista».

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: