Serie B: tutto quello che non ti aspetti

Chi vincerà il campionato di B non sembra essere un segreto. La seconda certezza di questo campionato sembrava essere l’intangibilità del Genoa in casa. Proprio quando l’indirizzo di base della cadetteria sembrava definito verso una direzione ben precisa, con la Juve destinata a vincere e con la capolista Genoa come seconda forza indiscussa del campionato,

Chi vincerà il campionato di B non sembra essere un segreto.
La seconda certezza di questo campionato sembrava essere l’intangibilità del Genoa in casa.
Proprio quando l’indirizzo di base della cadetteria sembrava definito verso una direzione ben precisa, con la Juve destinata a vincere e con la capolista Genoa come seconda forza indiscussa del campionato, ecco che accade quello che nessuno si aspetta.
Il Crotone va a Marassi e tira fuori dal cilindro una prestazione eccezionale e un punto insperato.
Gioca a viso aperto, pressa e va avanti con Borghetti.
Nella ripresa sarà un rigore trasformato da Adailton a riportare in parità la gara.
Ma quella del Ferraris non è l’unica sorpresa della giornata.
Il Bologna si fa rimontare da un sorprendente Frosinone e viene superato dal Piacenza corsaro a Modena e dal Bari che batte lo Spezia al San Nicola.
Insomma a parte il rullo compressore bianconero, le altre squadre di vetta si alternano nella prime posizioni.
Il Mantova batte il Cesena 4-3 in una gara spettacolare.
Ottimo è comunque il livello del campionato anche perché quest’anno c’è anche un Bari all’altezza della situazione.
Questo campionato di A2 ci sorprende di giorno in giorno e vanta almeno sette formazioni tutte in grado di concorrere per il rimanente secondo posto che garantisce la promozione diretta.
Mancano inoltre le squadre materasso che negli anni scorsi erano presenti in modo costante.
In questa stagione, anche le ultime della classe non demordono e difficilmente si prestano a goleade.
Insomma un campionato surreale.