Zeman ancora contro gli arbitri: “Tutti hanno visto cosa è successo”

Scoppiano le immancabili polemiche dopo il contestatissimo arbitraggio del match di serie B tra Modena e Pescara, che ha visto gli abruzzesi, guidati in panchina da Zdenek Zeman, uscire sconfitti in extremis e perdere la vetta della classifica del torneo cadetto in seguito ad alcune discutibili decisioni arbitrali. Il boemo, noto da sempre per le


Scoppiano le immancabili polemiche dopo il contestatissimo arbitraggio del match di serie B tra Modena e Pescara, che ha visto gli abruzzesi, guidati in panchina da Zdenek Zeman, uscire sconfitti in extremis e perdere la vetta della classifica del torneo cadetto in seguito ad alcune discutibili decisioni arbitrali. Il boemo, noto da sempre per le sue crociate contro il “palazzo” e la classe arbitrale italiana, ha usato a dire il vero toni più pacati del solito, attaccando comunque duramente il direttore di gara dell’incontro, il signor Viti di Cambobasso, a proposito del quale ha dichiarato:

“Secondo me soprattutto in serie B ci sono direttori di gara non all’altezza, o forse inesperti. A Modena ci sono state sviste arbitrali che hanno influito sul risultato. Credo che tutti abbiano visto quello che è accaduto. Gli arbitri possono sbagliare, così come i giocatori, ma quando gli errori sono solo da una parte, il discorso cambia. Io non parto prevenuto, giudico però i fatti e quello che succede in campo. L’anno scorso a Foggia di cose strane ne sono successi diverse. Le strumentalizzazioni non le ho mai fatte. Io parlo per quello che accade in campo. Mi piacerebbe solo vedere arbitri più preparati”.

Zeman ha poi accennato anche al problema delle convocazioni in nazionale, redarguendo i club che costringono i propri tesserati a non rispondere alla chiamata per poterli schierare in campionato, traendo così un vantaggio a suo parere illecito nei confronti di chi non adotta questa pratica:

“Dico da tempo che gli impegni delle varie nazionali non dovrebbero coincidere con quelli delle squadre di club. Noi come Pescara abbiamo sempre risposto con i nostri giocatori alle convocazioni, altre società probabilmente no. Per esempio Ogbonna del Torino e Palombo della Sampdoria non sono andati in nazionale, e questo non va bene. La Figc dovrebbe vigilare e intervenire”.

I Video di Blogo

Video, Olbia-Monza, Berlusconi ai tifosi: “Scusate, vi devo salutare perché devo andare a [email protected]