Moggi annuncia fuochi d'artificio: "Scoperta telefonata che cambierà il processo"

luciano moggi

Continua senza sosta la battaglia di Luciano Moggi nel processo di Napoli, negli ultimi mesi sono successe tante cose e mai come ora la sentenza, ormai molto vicina, sembra poter essere a favore dell'ex dirigente juventino. Nella giornata di oggi si è registrata l'ennesima novità: ai microfoni di Radio Manà Manà l'imputato numero uno delle vicende del 2006 ha annunciato un nuovo colpo di scena. Si tratta di una nuova telefonata scovata dai suoi uomini che in pratica potrebbe far saltare definitivamente il banco, almeno questo è quello che pensa Moggi: "Questa notte è stata trovata un'intercettazione che sconvolge il processo".

E allora non resta che aspettare la fine del mese di settembre, quando è fissata la prossima udienza, durante la quale sarà lo stesso Moggi a deporre e tutto lascia immaginare che le sue parole saranno esplosive: "Il 27 andrò a parlare io e vedrete che questo nuovo elemento dimostrerà il contrario di quanto ci hanno detto. Questa intercettazione dice che è stato fatto un processo volutamente per togliere la Juventus di mezzo e mettere al centro altri". Non possiamo sapere se questa intercettazione sia davvero così cruciale, se il suo contenuto è davvero così chiarificatore o se sarà necessario uno sforzo interpretativo. Certo è che se qualcuno ha fatto qualcosa di sbagliato non vivrà con tranquillità le prossime due settimane.

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: