Emerson apre al Milan

Nonostante la stima sconfinata che Don Fabio Capello nutre nei suoi confronti, al punto da essere l’unico titolare indiscusso e inamovibile nel Real Madrid, il “Puma” Emerson, ex-Roma, ex-Juve, suddito fedele del tecnico di Pieris, non esculde un suo passaggio al Milan, a partire dalla prossima stagione. Almeno questo é quanto traspare da una recente

di

Nonostante la stima sconfinata che Don Fabio Capello nutre nei suoi confronti, al punto da essere l’unico titolare indiscusso e inamovibile nel Real Madrid, il “Puma” Emerson, ex-Roma, ex-Juve, suddito fedele del tecnico di Pieris, non esculde un suo passaggio al Milan, a partire dalla prossima stagione.
Almeno questo é quanto traspare da una recente intervista. Infatti, alla domanda “Ci può essere ancora l’Italia nel suo futuro?”, risponde: “Nella vita non si può mai sapere. Una cosa è certa, mi manca molto la mia famiglia…”

Inevitabile l’amo: “Potreste ritrovarvi a Milano, sponda rossonera…” Il brasiliano abbocca e rilancia: “Ho tanti amici nel Milan, da Dida a Cafu, e mi parlano benissimo di quella società e del presidente Berlusconi. Anche Adriano mi ha confidato che per un brasiliano è più facile indossare la maglia rossonera e che i suoi problemi all’Inter dipendono anche dai rapporti con alcuni compagni di squadra argentini”.
Stoccata finale: “E se le arrivasse una telefonata da via Turati?”
«Sarebbe molto gradita. Sono un giocatore del Real Madrid però nel futuro tutto può succedere».
Vista la dipendenza da Pirlo, spremuto al limite, sarebbe proprio un bel colpo per il Milan.