Dopo il City anche il Manchester United nel mirino degli arabi

Gli sceicchi del Qatar pronti ad un’offerta da 1,6 miliardi di sterline per rilevare l’intera proprietà del Manchester United, alcuni emissari saranno in Inghilterra già all’inizio della prossima settimana.


Una nuova pioggia di soldi arabi sta per cadere su Manchester, dopo il Manchester City anche lo United è finito nel mirino degli sceicchi che, secondo alcune indiscrezioni, sono pronti a mettere sul piatto un bel po’ di sterline per rilevare la proprietà del club più importante d’Inghilterra. Attualmente di proprietà dell’americano Malcolm Glazer, personaggio mai troppo gradito dai tifosi, la società potrebbe cambiare proprietario a fronte di un’offerta irrinunciabile. Secondo le voci che circolano al di là della Manica sarebbero pronti ben 1,6 miliardi di sterline (quasi due miliardi di euro), una cifra che sicuramente convincerebbe lo yankee a vendere.

Glazer aveva messo le mani sullo United nel 2005 sborsando 750 milioni di sterline, soldi provenienti interamente da prestiti per i quali paga ancora oggi 45 milioni all’anno di interessi. L’ostilità dei tifosi, manifestata anche da iniziative clamorose come la fondazione di una nuova squadra (lo United of Manchester) o il ripristino dei colori giallo e verde, quelli storici del club, sugli spalti dell’Old Trafford, unita alla bontà dell’offerta araba potrebbero essere la chiave di volta per convincere l’americano a fare le valigie.

Se il City è finito in mano agli sceicchi di Abu Dhabi, lo United potrebbe diventare proprietà di quelli del vicino Qatar. L’interesse per il calcio del paese arabo è evidente, lo stesso emirato ha ottenuto l’organizzazione dei mondiali del 2022, per questo sarebbe interessato a contare sempre di più nello scacchiere del calcio mondiale: quale migliore occasione dunque se non quella di prendere quello che forse è il club più famoso al mondo? Sempre qatariote sono le proprietà di Malaga e Paris Saint Germain, è chiaro però che con i Red Devils il blasone del piccolo paese crescerebbe a dismisura.

Staremo a vedere se questo affare andrà effettivamente in porto, indiscrezioni parlano dello sbarco degli investitori del Qatar a Manchester già all’inizio della settimana prossima, questo racconta il Daily Mirror. I giornali inglesi sono convinti che Glazer sia sempre stato disposto a vendere e il suo temporeggiare era dovuto soltanto all’attesa dell’offerta giusta, quella araba sembra avere tutte le caratteristiche per esserlo.