Video e Foto – Il fallo di Lucio: “Non volevo far male a Stekelenburg”

Lucio si giustifica per la scarpata rifilata in faccia a Stekelenburg durante un’azione da gioco. Il portiere olandese ha perso i sensi per qualche minuto, salvo poi riprendere conoscenza soltanto negli spogliatoi.

di antonio

Video – Il fallo di Lucio su Stekelenburg
E’ uscito esanime dal campo provocando attimi di terrore tra i giocatori, gli spettatori e i telespettatori. Per fortuna Marteen Stekelenburg ha ripreso conoscenza negli spogliatoi di San Siro, qualche minuto dopo il brutto impatto con la scarpa di Lucio. Il numero uno giallorosso, sabato sera, è comunque stato portato subito all’ospedale Niguarda per sottoporsi ad una Tac che ha dato esito negativo. Nonostante il confortante esito dell’esame il giocatore (a cui è stato applicato un punto di sutura) è rimasto in osservazione nell’ospedale milanese prima di tornare nella capitale.

Lucio, ai microfoni di Mediaset il giorno dopo, ha spiegato la dinamica dell’accaduto:

“Nello spogliatoio, durante l’intervallo, ho parlato con il dottore della Roma che mi rassicurato sulle sue condizioni di salute. Grazie a Dio, anche oggi, ho sentito che non ha nulla di grave e questo mi tranquillizza. Ho rivisto le immagini in tv, è avvenuto tutto in un momento, una palla veloce sul campo bagnato, Stekelenburg è uscito velocemente dalla porta. Non l’ho visto perché stavo guardando la palla che mi passava sotto. Pensavo di prendere il pallone e sono rimasto sorpreso della velocità con cui è arrivato. Snejider, che è in contatto con lui, mi ha detto che sta bene. Questo mi dà un po’ di tranquillità. In tutta la mia carriera non ho mai voluto far male a un collega e oggi sono molto triste perché mai avrei voluto che accadesse quello che è successo ieri sera. Purtroppo è una cosa che a volte nel calcio può capitare”.

Robert Jansen, agente di Stekelenburg intervistato da Calciomercato.it, non esclude del tutto azioni legali verso il brasiliano:

“Ho parlato con Maarten. Sta bene, ha trascorso una notte tranquilla e già stasera lascerà l’ospedale. Non pensiamo ora al gesto di Lucio e se il colpo è volontario, involontario o poteva evitare di prenderlo. Sono importanti in questo momento solo le condizioni di Maarten. Quando si riprenderà, discuteremo con la Roma di eventuali responsabilità del difensore Lucio. Ma, attualmente, non pensiamo al gesto del centrale brasiliano: siamo concentrati solo sulla salute di Marteen”.

Foto – La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg


Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg



Foto – La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg

Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg
Foto - La scarpata rifilata da Lucio a Stekelenburg