Novara – Inter 3-1, Gasperini: “Non me ne vado, il problema non sono io”

L’intervista post-partita a Gianpiero Gasperini al termine di Novara – Inter 3-1


Il presidente Moratti ha deciso di prendersi una notte di tempo per riflettere sulla sconfitta della sua Inter contro il Novara prima di prendere una decisione sulla fin qui disastrosa gestione di Gasperini. Ad ogni modo, secondo Sky Sport, prima di abbandonare lo stadio si sarebbe lasciato scappare un commento pesante sull’allenatore di Grugliasco: “L’allenatore non ha in mano la squadra“. Gasperini dal canto suo non è disposto a farsi da parte perché non si sente il responsabile unico della crisi di risultati della squadra, ma ha comunque esortato la società a prendere provvedimenti, cioè esonerarlo, qualora non avesse più fiducia nel suo operato:

“Come ne esce l’Inter da questa situazione? Se il problema è l’allenatore allora è facilmente risolvibile, se invece, come credo, il problema è un altro allora bisogna solo risolverlo attraverso il lavoro. Evidentemente in questo momento non possiamo fare quello che vogliamo, ma dobbiamo adeguarci alle possibilità che abbiamo. Moratti ha dichiarato che non ho in mano lo spogliatoio? Il rapporto con il gruppo è ottimo, anche dal punto di vista personale: i ragazzi sono i primi ad essere dispiaciuti e per me questo è un aspetto importantissimo.”

Almeno in questa occasione, a differenza delle precedenti, l’allenatore nerazzurro ha ammesso che la sua squadra ha giocato una pessima partita:

“Effettivamente è stata una bruttissima partita. Pensavamo di poterla giocare un po’ di più, offensivamente. In questo periodo, invece, tutte le volte che abbiamo provato a giocare un po’ più alti abbiamo fatto delle brutte figure. Speravamo che stasera fosse diverso. Dobbiamo essere molto più umili. Ci sono delle difficoltà oggettive. Abbiamo fatto delle buone gare quando abbiamo giocato molto coperti, non da grande squadra. Appena ci apriamo un po’ e cerchiamo di essere un po’ più offensivi, andiamo incontro a grossi guai. Questa è la mia osservazione più importante. Non so se in futuro potrà essere diverso, me lo auguro ma non lo posso prevedere. Dipenderà dalla condizione, da tante situazioni, dall’entusiasmo che una vittoria potrebbe dare. In questo momento, siccome le partite sono state già abbastanza, questo dato è assolutamente evidente, al di là dei moduli e delle tattiche”.

Foto Novara – Inter 3-1

Foto Novara - Inter 3-1
Foto Novara - Inter 3-1
Foto Novara - Inter 3-1
Foto Novara - Inter 3-1

Il Tabellino della partita:

NOVARA-INTER 3-1
PRIMO TEMPO 1-0

MARCATORI: Meggiorini al 37’ p.t.; Rigoni su rig. al 39’, Cambiasso (I) al 44’, Rigoni al 45’ s.t.

NOVARA (4-3-1-2): Ujkani; Dellafiore, Paci, Lisuzzo, Gemiti; Porcari, Radovanovic (dal 19’ s.t. Marianini), Rigoni; Mazzarani (dal 21’ s.t. Jeda); Morimoto, Meggiorini (dal 17’ s.t. Giorgi)
Panhina: Coser, Ludi, Morganella, Granoche. All. Tesser.

INTER (3-4-3): Julio Cesar; Lucio, Ranocchia, Chivu; Zanetti, Cambiasso, Sneijder (dal 21’ s.t. Zarate), Nagatomo; Castaignos (dal 1’ s.t. Obi), Milito, Forlan (dal 1’ s.t. Pazzini). Panchina: Castellazzi, Samuel, Jonathan, Coutinho. All. Gasperini.

ARBITRO: Bergonzi di Genova.

NOTE: Espulso Ranocchia al 39’ s.t. per gioco scorretto. Ammoniti Chivu, Pazzini, Obi per gioco scorretto, Lucio per simulazione. Spettatori 17.000 circa. Recuperi: 1’ p.t.; 3’ s.t..

Foto Novara – Inter 3-1

Foto Novara - Inter 3-1

Foto Novara - Inter 3-1
Foto Novara - Inter 3-1
Foto Novara - Inter 3-1
Foto Novara - Inter 3-1
Foto Novara - Inter 3-1
Foto Novara - Inter 3-1
Foto Novara - Inter 3-1
Foto Novara - Inter 3-1