Il Mansfield Town punta sulla bella Carolyn Still, ventinovenne dal passato piccante

Il Mansfield Town ingaggia la bella Carolyn Still come amministratore delegato, l’avvenente ventinovenne non riesce a tenere nascosto ai tabloid il suo passato da escort e i più maliziosi immaginano una tresca con il presidente del club.


Circa una settimana fa il viso di questa bella ragazza, Carolyn Still, era su tutti i quotidiani britannici, il motivo è presto spiegato: la bella ventinovenne originaria di Leeds era stata nominata amministratore delegato del Mansfield Town, piccolo club del Nottinghamshire che attualmente milita nella Conference National, quinto e ultimo livello del calcio inglese di carattere nazionale e non locale. La sua nomina ha fatto notizia oltre che per il suo aspetto decisamente avvenente anche per l’età, è infatti il dirigente calcistico più giovane in Inghilterra. Prima di lei aveva fatto meglio solo Karren Brady, divenuta nel 1993 all’età di 23 anni direttore generale del Birmingham City, oggi ricopre il ruolo di vice presidente del West Ham.

La Still si è presentata ai suoi nuovi tifosi promettendo il massimo impegno con l’obbiettivo di regale gioie e successi agli Stags, i cervi, come sono soprannominati i sostenitori del Mansfield Town. Tutto normale fino a quando il tabloid The Sun non si è messo a scartabellare nel passato della ragazza, fino ad arrivare a scoprire un segreto molto piccante: fino ad un anno fa Carolyn era una escort e quanto raccontano alcuni anche molto gradita dai clienti. La ragazza ha iniziato con l’agenzia di Leeds Lucy Brookes, poi è passata McKenzie’s, una delle più grandi d’Inghilterra famosa anche per aver fornito a Cristiano Ronaldo una notte da sogno in compagnia di cinque donne del suo catalogo.

Secondo le fonti del tabloid Carolyn avrebbe guadagnato grandi somme grazie a questa attività, soldi utilizzati per lo più per pagarsi i suoi studi che l’hanno portata alla laurea in Scienze Politiche. La ragazza ha anche lavorato per Seabrook, famoso marchio di patatine, e per agenzie di moda come Bulgari e Gucci. Poi la sorprendente chiamata del Mansfield Town che ha però fatto nascere più di qualche domanda. La stampa scandalistica inglese sospetta infatti che questa investitura sia frutto di una relazione amorosa del presidente del club, John Radford, il quale si è trincerato dietro un sospettoso “no comment”. Anche la ragazza interrogata dai giornalisti si è rifiutata di commentare le dicerie, aggiungendo di aver lavorato sodo per arrivare ad ottenere il posto da amministratore delegato.

In fondo il suo passato conta poco, così come è poco interessante una sua liaison con il presidente del Mansfield Town. Quello che importa è che faccia bene il suo lavoro, riuscendo magari a riportare il club in Football League, insomma nel professionismo, salutato al termine della stagione 2007/2008 dopo ben 77 anni di militanza continua. Intanto gustatevi il video con il quale la Still si è presentata ai suoi tifosi e ha illustrati i suoi progetti per il rilancio degli Stags.