Rissa di Torino – Buffon: “Un ceffone non ha mai fatto male a nessuno” | Video

Gigi Buffon non giustifica la rissa di fine partita tra alcuni giocatori di Juventus e Bologna che ha coinvolto un tifoso bianconero reo di aver tentato di colpire Di Vaio con uno schiaffo, ma allo stesso tempo minimizza il gesto del supporter bianconero

di antonio

Verso la fine di Juventus-Bologna è scoppiata una mezza rissa tra i giocatori juventini e quelli felsinei. Motivo? I bianconeri non avevamo gettato la palla fuori con un rossoblù a terra. Il battibecco si è protratto per qualche secondo vicino alla bandierina del calcio d’angolo, a pochissimi metri dalle gradinate dove erano assiepati i tifosi. Un supporter bianconero ha colpito Marco Di Vaio con un ceffone, per fortuna non troppo violento.

Con ogni probabilità il tifoso, riconoscibile dalle immagini, potrebbe essere punito con il Daspo. E’ un episodio che riporta alla cronaca l’annoso dibattito sulla maturità e civiltà dei tifosi italiani in stadi “all’inglese” come quello di Torino. Di Vaio, a fine partita, ha lodato il nuovo stadio bianconero e l’atmosfera che si respira, ma ha espressamente chiesto maggiore sicurezza per un impianto del genere.

Gigi Buffon ha parlato di processo più o meno lungo per educare i tifosi italiani: “Un ceffone non ha mai ammazzato nessuno, partiamo da questo presupposto, poi non è una cosa educativa. Abbiamo cercato di sedare immediatamente questo inizio di rissa, però credo che alla fine, anche per educare emotivamente le persone, ci voglia un pochino di tempo. Non è accaduto nulla di irreparabile, prendiamoci questo aspetto positivo”